Ancona, fiumi di alcol prima dello school party in discoteca: cinque minorenni in coma etilico

Martedì 24 Dicembre 2019
Le ambulanze all'esterno della discoteca

Doveva essere uno School party  in cui divertirsi, senza troppi pensieri. Invece è stata una notte ad alta gradazione alcolica - con sette ragazzi finiti al pronto soccorso, di cui 5 in coma etilico - quella tra domenica e lunedì alla discoteca Miami di Monsano, in provincia di Ancona, dove 700 studenti di tutti gli istituti superiori di Jesi hanno partecipato allo “School Party di Natale”. Una serata no-alcol, data la minore età della stragrande maggioranza dei partecipanti. Ma proprio per questa regola impartita ai barman del locale, alcuni ragazzi avevano provveduto da sé immediatamente prima di entrare in discoteca, in modo da superare i controlli all’ingresso prima che l’alcol entrasse in circolo. Ma un quarto d’ora prima della mezzanotte è scattato l’allarme.

Roma, a Corso Francia arriva l'autovelox: la richiesta del II Municipio dopo la morte di Gaia e Camilla

Praticamente a inizio serata, alcuni ragazzi hanno iniziato a sentirsi male manifestando tutti i sintomi tipici dell’abuso alcolico: senso di nausea, vomito, vertigini e persino perdita di sensi e stato semi soporoso. Sono usciti dalla discoteca, appoggiandosi ai muretti esterni finché qualcuno non ha lanciato l’allarme al 118. Nel parcheggio della discoteca di via Liguria, nella zona industriale di Monsano, sono intervenuti i sanitari dell’automedica del 118 di Jesi con le ambulanze della Croce verde di Jesi, Croce gialla di Chiaravalle, Blu pubblica assistenza di Ancona-Falconara e dell’Avis di Montemarciano. Sul posto anche due pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Jesi. Sette ragazzi soccorsi dai sanitari, cinque (di cui quattro ragazzine di età compresa tra i 15 e i 16 anni più un ragazzo di 18 anni) accompagnati in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Urbani di Jesi in coma etilico. I Carabinieri hanno avvisato le famiglie. Altre due 16enni sono state raggiunte dai genitori e accompagnate a casa.

Ultimo aggiornamento: 09:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA