Sbranato in casa dai suoi due cani da combattimento, giovane gravissimo a Grosseto

Lunedì 8 Ottobre 2018
Cani American Staffordshire terrier
Dilaniato in casa dai suoi stessi cani. Un giovane che abita in un podere isolato a Istia d'Ombrone, in provincia di Grosseto, è stato aggredito dai propri cani ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per salvarlo. L'uomo, da quello che si è appreso, era nella sua casa con gli animali, due grossi cani di razza Amstaff (American Staffordshire Terrier), quando è stato assalito. Ha provato a difendersi ma ha subito notevoli ferite ed avrebbe perso molto sangue. Sul posto è intervenuto anche personale del 118. L'uomo è stato trasferito al pronto soccorso dell'ospedale Misericordia di Grosseto dove si trova in gravi condizioni.

È un giovane di 28 anni ed  è ricoverato in ospedale in prognosi riservata, ma il ferito non è considerato in pericolo di vita. In base a ricostruzioni il 28enne si sarebbe trovato da solo nell'abitazione quando i due cani  lo hanno assalito per cause da accertare. Sarebbe stato lo stesso giovane proprietario a chiamare, mentre si difendeva e parava gli attacchi, i vigili del fuoco per essere soccorso. Una squadra è partita da Grosseto per raggiungere Istia d'Ombrone, località che dista circa sei chilometri dal comando dei vigili del fuoco, situato nel capoluogo. Quando sono arrivati al podere, i pompieri hanno bloccato le due bestie mettendole in sicurezza e soccorso col personale del 118 il ferito, subito portato in ospedale.

L'Amstaff American Staffordshire Terrier è una razza che risale alla fine del 1800, selezionata negli Stati Uniti e nel Canada esplicitamente per i combattimenti fra cani, tendenza abbandonata almeno in parte nel periodo fra le due guerre mondiali quando il nome originario della razza perse l'appellito Pit (arena, quella dei combattimenti) venendo poi sostituito con il nome attuale. Di taglia medio grande e dall'aspetto molossoide, è ritenuto un cane molto coraggioso e socievole, capace di affezionarsi per tutta la vita al proprietario 

  Ultimo aggiornamento: 19:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA