Senegalese prende a sprangate due agenti gridando "Allah akbar": era già stato espulso

Aggredisce a sprangate due agenti gridando "Allah akbar", Salvini: «Tolleranza zero»
1 Minuto di Lettura
Domenica 21 Aprile 2019, 18:41 - Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 14:03

«A Torino un uomo, verosimilmente straniero, ha aggredito due poliziotti colpendoli con una sbarra di ferro mentre urlava 'Allah Akbar'. Portato in questura, ha gridato insulti contro il presidente Mattarella e il sottoscritto».

LEGGI ANCHE Salvini, polemica per la foto con il mitra postata dallo spin doctor: «Si avvicinano le Europee, siamo armati»

Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che aggiunge: «Uno dei poliziotti è stato ferito alla testa, l'altro alla mano. A loro vanno il nostro grazie e il nostro augurio di pronta guarigione: sto seguendo personalmente la vicenda. Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell'ordine», conclude il ministro. L'aggressore sarebbe un senegalese destinatario di due provvedimenti di espulsione.

Il fatto è accaduto in via Cuneo, all'altezza di alcuni capannoni usati da Esselunga come deposito. L'aggressore è stato fermato. Nei suoi confronti, informa la Questura di Torino, sono in corso le attività necessarie all'identificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA