Sciopero 8 marzo 2019: stop a bus, treni e aerei. Ecco le fasce di garanzia città per città

Giovedì 7 Marzo 2019
Sciopero 8 marzo: stop a bus, treni, aerei e scuola: le fasce di garanzia nei trasporti pubblici

Sciopero oggi 8 marzo “contro la violenza maschile sulle donne e i femminicidi; contro ogni discriminazione di genere e contro le molestie nei luoghi di lavoro; contro la precarietà e la privatizzazione del welfare; contro l'obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici e a difesa della Legge 194, per il potenziamento della reta nazionale dei consultori; contro il disegno di legge Pillon su separazione ed affido". Ad annunciare lo sciopero i sindacati autonomi Usi (Unione Sindacale Italiana), Cobas (Confederazione dei Comitati di Base), Usb (Unione Sindacale di Base).

Ecco la situazione città per città con le fasce di garanzia.

Alla protesta si sono aggiunte in ambito regionale anche sigle del sindacato confederale. A Roma e nel Lazio, per esempio (segui la situazione in tempo reale), la Cgil aderisce alla mobilitazione nei settori del lavoro pubblico e dell'istruzione, «per consentire la partecipazione a tutte le iniziative e le manifestazioni della giornata dell'8 marzo».

Lo sciopero dei sindacati autonomi durerà 24 ore, con astensione dalle prestazione lavorative dalle ore 8,30 alle ore 17 e dalle ore 20 a fine servizio. Per i trasporti pubblici viene garantito il servizio essenziale, come previsto dalla legge, ovvero servizio regolare dalle 5.30 fino alle 8,30 e poi dalle 17 alle 20.
 


Lo sciopero coinvolge l'intero sistema ferroviaria: per Trenitalia, Italo e Trenord, sono possibili ritardi e cancellazioni di treni. Si fermano anche i lavoratori aeroportuali di terra e naviganti aderenti alla sigla Usb degli aeroporti italiani, dalle ore 14 alle ore 18. Stessa fascia oraria per i dipendenti Alitalia, inclusi i piloti, gli assistenti di volo e il personale di terra. Si ferma invece dalle ore 11 alle ore 15 il personale navigante e di terra della compagnia Air Italy.

I convogli cancellati da Trenitalia

ROMA
Sono annunciati disagi anche nelle scuole di ogni grado, agli sportelli di uffici pubblici municipali e comunali. Sarà scioperò anche nel mondo della Sanità e tra gli operatori dell'Ama, azienda che comunque assicurerà i servizi essenziali. Due i sit-in previsti: alle 9 al ministero della Salute, alle 10.30 al ministero del Lavoro. Alle 17 partirà il corteo promosso da Non una di meno che da piazza Vittorio arriverà a piazza Madonna di Loreto.

Mezzi pubblici. Scioperano i lavoratori di Atac, Roma Tpl e Cotral. C'è la protesta in Atac di 24 ore indetta da Cobas e Usb, lo sciopero di 24 e 4 ore (8,30-12,30) proclamato da Usb e Faisa Cisal sui bus periferici della Roma Tpl. Per quanto riguarda le agitazioni di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia: il servizio sarà quindi regolare fino alle 8,30 e poi dalle 17 alle 20. Disagi in vista per chi per chi vorrà salire a bordo di bus, tram, metropolitane, o di un vagone dei treni delle ferrovie Termini-Giardinetti, della Roma-Lido e della Roma-Civita Castellana-Viterbo. Astensione dalle prestazione lavorative dalle ore 8,30 alle ore 17 e dalle ore 20 a fine servizio anche da parte dei lavoratori di Cotral. L'azienda comunica che «saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8,30, alla ripresa del servizio alle ore 17 fino alle ore 20».

Scuola. Incroceranno le braccia anche lavoratori e lavoratrici a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, del comparto scuola, creando non poco caos nelle famiglie dei romani. Cartelli con possibili chiusure e disagi sono già comparsi in alcuni asili della Capitale. Sciopero anche nel mondo della Sanità, con molti medici che potranno incrociare le braccia.

Pendolari. Non sarà facile neanche viaggiare in treno. Aderisce allo sciopero nazionale generale anche il personale del gruppo FS Italiane dalla mezzanotte alle ore 21 di venerdì. Le Frecce di Trenitalia, invece, circoleranno regolarmente. Sarà assicurato anche il collegamento fra Termini e l'aeroporto da Vinci. Per i treni regionali, saranno garantiti i servizi previsti per legge nei giorni feriali nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6-9 e 18-21).

NAPOLI
L'eventuale sospensione del servizio l'8 marzo, fa sapere l'Azienda napoletana mobilità, verrà gestita nel rispetto delle fasce di garanzia. Il servizio delle linee bus sarà garantito dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 17 alle ore 20. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima dell'inizio dello sciopero, mentre il servizio tornerà regolare circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero. Per la linea 1 della metropolitana, la fascia di garanzia del mattino prevede la prima corsa da Piscinola alle ore 6.40, da Garibaldi alle ore 7.20 e l'ultima corsa da Piscinola alle ore 9.14 e da Garibaldi alle ore 9.18. Il servizio riprende a copertura della fascia pomeridiana di garanzia con la prima corsa da Piscinola delle ore 17.11 e da Garibaldi alle ore 17.51, ultima partenza da Piscinola alle ore 19.44 e da Garibaldi alle ore 19.48.

Per quanto riguarda le funicolari Centrale, Chiaia, Montesanto e Mergellina, l'ultima corsa garantita su tutti gli impianti al mattino parte alle ore 9.20. La fascia pomeridiana di garanzia inizia invece con la prima corsa delle ore 17 e ultima corsa delle ore 19.50. In occasione dell'ultimo sciopero di 24 ore proclamato dalle sigle sindacali Usb, Orsa e Faisa Confail di venerdì 28 settembre 2018, ricorda Anm, «al di fuori delle fasce di garanzia regolarmente servite, il blocco della circolazione ha riguardato la Linea 1 metropolitana e la Funicolare di Mergellina con un'adesione del personale pari al 28%. In superficie ha circolato circa il 50% dei mezzi programmati con un'adesione complessiva del personale in servizio allo sciopero pari al 50,87%».

MILANO
Trenord, in una nota ufficiale fa sapere che "saranno vigenti le consuete fasce orarie di garanzia, dalle ore 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, durante le quali circoleranno i treni rientranti nella lista dei servizi minimi garantiti". Quindi: i treni circoleranno dalle 6 alle 9 del mattino e dalle 18 alle 21. Autobus sostitutivi diretti saranno istituiti, limitatamente ai soli collegamenti aeroportuali di "Milano Cadorna - Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto - Stabio", in caso di cancellazione delle corse. Essendo ipotizzabili ripercussioni a conclusione della mobilitazione - ha concluso Trenord - vi invitiamo a prestare attenzione sia gli annunci sonori diffusi nelle stazioni, che alle informazioni in scorrimento sui monitor“.
Atm. L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana - ha chiarito l'azienda - è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Quindi i mezzi circoleranno di sicuro soltanto nelle due fasce di garanzia solite: da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 fino alle 18. 

GENOVA
Amt Genova (compresa la ferrovia Genova - Casella) fa sapere che il personale viaggiante si astiene dal lavoro dalle 11.45 alle 15.45. Il restante personale (comprese biglietterie, esattoria e servizio clienti) si astiene dal lavoro nella seconda parte del turno. Il servizio è garantito per le persone portatrici di handicap. Lo sciopero si svolge con le seguenti modalità: personale viaggiante dalle ore 10.30 alle ore 14.30; personale delle biglietterie dalle ore 10.30 alle ore 14. Stando ai dati degli ultimi scioperi relativi a Usb, Atp ritiene comunque che i disagi possano essere nulli o limitati.

TORINO
L'azienda Gtt fa sapere che il servizio urbano e suburbano e metropolitano: dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 12 alle ore 15. Autolinee extraurbane e Servizio Ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – Torino–Aeroporto–Ceres): da inizio servizio alle ore 8 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.

BOLOGNA
L'azienda Tper avverte che per il personale viaggiante di bus e corriere, lo sciopero scatterà dalle 8,30 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio. Anche le biglietterie aziendali Tper e gli sportelli di va san Donato potrebbero essere chiusi o subire una riduzione del servizio.
Nelle scuole il servizio potrebbe non essere garantito, in particolare nel pre e post scuola. 

FIRENZE
Ataf comunica che che lo sciopero avverrà in questi orari: 6-9.15 e 11.45-15.15. Operai e impiegati: Intero turno di lavoro. Le fasce di garanzia Ataf sono dalle 6 alle 9 saranno effettuate le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle ore 8.59; dalle 12 alle 15 saranno effettuate le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle 14.59.
Per quanto riguarda la tramvia, la cui regolarità dipenderà dalle adesioni allo sciopero, informa Gest, sarà comunque garantita nelle fasce dalle 6.30 fino alle 9:30 e dalle 17 fino alle 20
Aeroporto. Toscana Aeroporti e Toscana Aeroporti Handling informano che lo sciopero generale nazionale di 24 ore di tutte le categorie pubbliche e private comprende anche il trasporto aereo e coinvolgerà il personale degli scali di Firenze e Pisa. 
 
PALERMO
Per i bus e le linee metropolitane Amat sono garantiti i servizi dalle 6 fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20 anche per quanto riguarda le navette Free Express e Centro storico che sono appena rientrate in servizio. Amat, a proposito dello sciopero dell'8 marzo consiglia comunque di consultare il sito dell'azienda.

 

 

Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dieci città cinesi da Fiumicino, invasione di turisti del Dragone

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma