La regina del Bhutan, la più giovane del mondo, oggi compie 30 anni. É la Kate Middleton dell'Himalaya

Giovedì 4 Giugno 2020 di Simona Verrazzo
La regina del Bhutan, la più giovane del mondo, oggi compie 30 anni. É la Kate Middleton dell'Himalaya

Auguri alla regina più giovane del mondo: Jetsun Pema, moglie del sovrano del Bhutan, compie oggi 30 anni. Messaggi le sono arrivati da ogni parte del mondo, omaggio a una donna che per la sua grazia, intelligenza e semplicità è stata spesso paragonata alla duchessa di Cambridge, tanto da essere definita ‘la Kate Middleton dell’Himalaya’.

In comune le due hanno le origini borghesi, sebbene sua madre sia una nobile bhutanese decaduta, e lo stesso anno in cui si sono sposate, nel 2011, ma mentre Kate ancora dovrà attendere prima di poter diventare regina, lei lo è già da ben nove anni. Nata il 4 giugno 1990 a Thimphu, la capitale del regno, conosce all’età di 17 anni il suo futuro marito: lui si innamora, nonostante sia figlia di un pilota di aerei e abbia intenzione di studiare all’estero. In un paese piccolo e fino a pochi anni fa inaccessibile come il Bhutan, arroccato sulle montagne dell’Himalaya tra Cina e India, uscire per proseguire la formazione è un evento, soprattutto se a casa, ad attenderti, c’è l’erede al trono. Ma Jigme Khesar Namgyel Wangchuck, che invece ha da poco compiuto 40 anni e dal 2006 guida questo angolo di paradiso, non vuole fermare i progetti della futura moglie, che vola a Londra per studiare Relazioni internazionali, Psicologia e Storia dell’Arte al Regent’s College. La loro relazione è inizialmente segreta, ma poi viene annunciata dallo stesso sovrano con un discorso al Parlamento, che segna una svolta storica nel piccolo regno: sebbene la poligamia sia legale in Bhutan, il giovane re annuncia pubblicamente di volere come consorte soltanto lei, Jetsun Pema.

Kate Middleton contro Meghan Markle, il motivo (ridicolo) della lite prima delle nozze con Harry

«La Regina Elisabetta? Ha una pelle di pesca», parola di esperto: il segreto è nel luogo di vacanza

Kate e William, i figli non torneranno a scuola: «Vogliono mantenere la routine del lockdown»

L’arrivo di una regina così, anche appassionata di pallacanestro, porta una ventata di modernità in un paese che è riuscito in vent’anni ad aprirsi al mondo senza perdere le proprie tradizioni. Il re decide di mettere come indice della ricchezza bhutanese la felicità, anziché il ‘prodotto’ (cioè il PIL). Con moderazione, nel rispetto della natura e della spiritualità del popolo, il regno si apre al turismo, facendosi man mano conoscere.
Il 2016 per Jetsun Pema è l’anno della svolta, sul piano pubblico e su quello privato: in visita ufficiale arrivano, ad aprile, William e Kate e i paragoni tra le due giovani coppie catturano l’attenzione di tutto il mondo. I look delle due giovani spose vengono messi a confronto e il verdetto è che Kate, dall’altra parte mondo, ha una sua degna concorrente. E’ anche l’anno in cui nasce poco prima, il 5 febbraio, il suo primo figlio, un maschietto, l’erede al trono. La felicità si è ripetuta poche settimane fa, il 19 marzo, quando è venuto alla luce il secondogenito.
Come tutti i sovrani, anche la coppia reale del Bhutan è stata impegnata per la pandemia da Covid-19. Nonostante la frontiera con la Cina, in Bhutan non si sono registrati casi in loco di contagio da Coronavirus, ma soltanto importati da turisti, prontamente messi in sicurezza. Su tutti spicca la storia di Bert Hewitt (76 anni), nel paese con la compagna, arrivato in condizioni critiche all’ospedale di Thimphu.

La famiglia reale si è mobilitata affinché ricevesse le cure migliori e il sistema sanitario locale ha risposto egregiamente, tanto da farlo riprendere per consentirgli il ritorno negli States. Rimpatrio avvenuto sul jet privato del re, messo appositamente a disposizione per questa emergenza. 

Ultimo aggiornamento: 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento