Lazio, Patric: «Vorrei rimanere. Lotteremo fino alla fine per lo scudetto»

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Valerio Cassetta
Un jolly da utilizzare all’occorrenza. Una risorsa da inserire a gara in corso, soprattutto con la nuova regola delle cinque sostituzioni. Patric Gabarron scalpita e vuole prendersi più spazio nella Lazio: «Ho passato alti e bassi, però il club ha sempre avuto fiducia in me e ora sto vivendo la mia migliore stagione - racconta lo spagnolo a Esports COPE -. Sono felice, mi sento amato. Il mio contratto finirà nel 2022 e la mia intenzione è quella di continuare». Insomma, l’esterno sogna il rinnovo, ma «nel calcio non si può mai sapere, però qui mi sento bene, sarebbe una sciocchezza pensare di andarmene». Nella mente c’è già la sfida con l’Atalanta in programma il prossimo 24 luglio in trasferta alle 21:45: «Sarà molto emozionante. Sono vari anni che continuiamo a lavorare con lo stesso staff tecnico e lo stesso gruppo, siamo contenti di poter competere con squadre importanti e molto motivati. Lotteremo fino alla fine». L’obiettivo, dopo aver praticamente messo in cassaforte un posto per la Champions League, è lo scudetto. La Juventus capolista dista un punto, mentre l’Inter occupa il terzo posto. Due concorrenti analizzate nel dettaglio dal terzino: «Tra i nerazzurri, Lautaro sta dimostrando di essere un grande giocatore. Nonostante sia giovane, è già maturo - svela Patric -. È un attaccante moderno, super completo. Mi ricorda un  Suarez. Tra i bianconeri, invece, Pjanic è uno dei giocatori che mi piace di più. E’ totalmente un profilo da Barcellona, sarebbe un buon affare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA