2 giugno, le celebrazioni per la Festa della Repubblica: a Roma strade chiuse e bus deviati

Lunedì 1 Giugno 2020
Nel 74esimo compleanno della Repubblica, quest'anno, celebrazioni in tono minore per la Festa del 2 giugno. Domani, complice il Covid e la necessità di evitare assembramenti, non si terrà l'annuale parata militare ai Fori imperiali, dove il Capo dello Stato passa in rassegna le forze militari.
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alle 9.15, deporrà in mattinata una corona di alloro davanti alla Tomba del Milite Ignoto, all'Altare della Patria. Ed è facile immaginare che avremo, come lo scorso 25 aprile, un'altra immagine struggente e d'impatto con l'inquilino del Colle in solitaria a celebrare la Repubblica italiana. In quest'ottica, domani, l'evento clou sarà la parata aerea delle Frecce tricolori, che sorvoleranno i cieli della Capitale, concludendo il tour nel Paese iniziato lo scorso 25 maggio. Oggi alle 18.45 si terrà all'interno giardini del Quirinale un concerto (non aperto al pubblico) di musica sinfonica per ricordare le vittime del Covid-19, con l'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta dal maestro Daniele Gatti.

2 giugno, Mattarella: «Serve un nuovo inizio, basta divisioni»

OMAGGIO ALLE COSTITUENTI
L'Anpi - ed è attesa all'evento anche la sindaca Virginia Raggi - onorerà alle 10.30 al cimitero del Verano, dove sono sepolte, le donne elette alla Costituente come l'ex presidente della Camera, Nilde Iotti, e Maria De Unterrichter Jervolino. Ma quella di domani sarà anche la giornata delle manifestazioni organizzate dal centrodestra contro il governo. Giorgia Meloni (Fdi), Matteo Salvini (Lega) e forse Silvio Berlusconi (Forza Italia) saranno in mattinata a piazza del Popolo per sventolare un tricolore lungo 500metri. Per tutta risposta da sinistra, «e non lasciare la piazza alla destra», associazioni e partiti si sono dati appuntamento in piazzale Tiburtino, a San Lorenzo, dalle 10 alle 13 per celebrare la Repubblica. In serata poi, dalle 19, Mattarella sarà all'Istituto Spallanzani per ringraziare i medici e gli infermieri in prima linea contro l'epidemia, dove si terrà un concerto in memoria delle vittime del Covid.
Sempre in concomitanza con la festa della Repubblica, riaprono a Roma importanti musei e monumenti come l'Ara Pacis, i Mercati di Traiano, la Centrale Montemartini, il Museo di Roma in Trastevere, la Galleria d'Arte Moderna, i Musei di Villa Torlonia, o il Museo Napoleonico. Nella stessa data si potrà tornare a visitare le aree archeologiche dei Fori Imperiali. 

Per le celebrazioni della Festa della Repubblica, nell'area di piazza Venezia, ci saranno non poche modifiche alla circolazione del traffico e dei bus. Nella zona, entro la mezzanotte tra oggi e domani, dovranno essere rimossi tutti i veicoli da piazza Venezia, via del Plebiscito, piazza Ara Coeli, piazza San Marco, piazza Madonna di Loreto. Sempre domani, e dalle ore 6, divieto di transito in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza Venezia; dalle 7,30, poi, transito vietato in piazza Venezia, piazza della Madonna di Loreto, via del Teatro Marcello da vico Jugario verso piazza Venezia, in piazza San Marco e piazza Ara Coeli. Contemporaneamente, su via del Plebiscito la viabilità sarà modificata a doppio senso di marcia. Disattivato il parcheggio dei taxi su piazza Madonna di Loreto. Modifiche anche alla circolazione dei bus di superficie. Per la chiusura di piazza Venezia, saranno deviati dalle 7,30 linee H, 30, 40, 44, 46, 51, 60, 62, 63, 64, 70, 80, 81, 83, 85, 87, 118, 160, 170, 190, 492, 628, 715, 716, 781 e 916F.  © RIPRODUZIONE RISERVATA