CORONAVIRUS

Anna Kanakis: «La Grecia fa benissimo, Lombardia e Piemonte non dovrebbero riaprire»

Lunedì 1 Giugno 2020
1
Anna Kanakis: «La Grecia fa benissimo, Lombardia e Piemonte non dovrebbero riaprire»

«Io prima della Grecia voglio parlare dell'Italia. Io non avrei riaperto Lombardia e Piemonte e forse neanche Veneto ed Emilia Romagna. Avrei aspettato almeno altri dieci giorni. Abbiamo vissuto sulla nostra pelle che il cosiddetto distanziamento fisico è l'unica cosa che consente di controllare diffusione virus». L'attrice Anna Kanakis nata a Messina da padre cretese e mamma siciliana, si esprime a favore delle annunciate restrizioni del governo greco nei confronti dei turisti italiani.

Liguria, Toti: «Da oggi anche i non conviventi possono dormire nella stessa stanza d'albergo»
 

Anna Kanakis: la Grecia fa bene a tutelarsi

«La Grecia fa benissimo a tutelarsi. Io approvo tutte le cautele possibili. In Grecia vivono di turismo e se scoppia un focolaio, la loro economia salta», sottolinea l'attrice in un'intervista all'Adnkronos. «Nel Lazio (l'attrice vive a Roma, ndr) c'è un numero ridicolo di casi e scendendo più a sud la situazione è ancora migliore. Ma ricordiamoci cosa successe nel famoso weekend di fughe prima dell'inizio di un lockdown annunciato. Quella fuga ha creato non pochi problemi con diversi focolai accesi dai fuggitivi. Bastava un altro po' di pazienza: altri dieci giorni. E penso che questo avrebbe avvantaggiato anche i rapporti turistici con i paesi vicini, come la Grecia, appunto», sottolinea l'attrice, ex Miss Italia (vinse il concorso nel 1977), che quest'anno farà «vacanza italiane: no - dice - non andrò nemmeno in Grecia, anche se la adoro». «Io - conclude - sono d'accordo con Papa Francesco: è più importante la salute dell'economia».

Goerge Floyd, arrestata Chiara de Blasio la figlia del sindaco di New York

Ultimo aggiornamento: 17:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA