CORONAVIRUS

Febbo attacca: «Ingiustificabili i rincari delle tariffe degli ombrelloni»

Venerdì 22 Maggio 2020
L'assessore Febbo attacca: «Ingiustificabili i rincari delle tariffe degli ombrelloni»
«Ho ricevuto segnalazioni di aumenti delle tariffe negli stabilimenti balneari. Spero siano notizie prive di fondamento poiché reputo ingiustificabili e intollerabili gli aumenti alla luce della difficilissima situazione economica in cui versano migliaia di famiglie».



Lo afferma l'assessore al Turismo Mauro Febbo. «Ricordo come la Regione Abruzzo abbia lavorato ininterrottamente senza fermarsi anche durante il lockdown per abbattere tutti gli ostacoli e iniziare puntualmente la stagione estiva dopo aver accolto al 100% le tante richieste pervenute dal settore dei balneatori.  Per gli stabilimenti balneari - osserva Febbo - ci sono agevolazioni fiscali come l'abbattimento della prima rata dell'Imu e le risorse a fondo perduto da parte della Regione che presto arriverà al settore turistico attraverso specifici avvisi.

Coronavirus, troppa distanza tra gli ombrelloni: balneatori in rivolta
Febbo, ancora aperte questioni per accesso alle spiagge abruzzesi © RIPRODUZIONE RISERVATA