CORONAVIRUS

Positivo un vigile del fuoco di Viterbo, in quarantena diversi colleghi. La denuncia del sindacato

Giovedì 26 Marzo 2020
I vigili del fuoco di Viterbo

Il Covid-19 non risparmia i vigili del fuoco, sempre in prima linea nel gestire le emergenze. Positivo al coronavirus un caposquadra di Viterbo, insieme alla moglie e alla figlia.

La notizia è trapelata in questi minuti. La famiglia, che vive a Montefiascone, ora è in quarantena. In isolamento anche i colleghi dell'uomo sui quali verranno effettuati i tamponi, come da protocollo sanitario. Dovranno essere anche sanificati i locali della caserma. L'origine del contagio sarebbe da ricondurre al medico di medicina generale di Capodimonte, dove la donna lavora come segretaria.

Sull'emergenza per il virus il sindacato Usb Viterbo sottolinea che «nonostante le molte richieste, la dirigenza non ha ancora predisposto i tamponi ai lavoratori, neanche ora che è stato registrato un caso ositivo. Attualmente, visto il personale in quarantena, a Viterbo si può contare solo su circa la metà dei lavoratori in forze. Ieri Usb vigili del fuoco ha aderito allo sciopero di un minuto, a fine turno, per solidarietà con gli altri lavoratori, che devono lavorare in queste medesime condizioni. Ora invitiamo la popolazione a far girare, stando a casa, su tutti i social la solidarietà con i vigili del fuoco che sono costretti a lavorare in queste condizioni».
 

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani