Calcio Serie B. Frosinone, il patron
Stirpe: "I conti della B vanno congelati"

Mercoledì 25 Marzo 2020 di Maurizio Di Rienzo
Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe
La ripresa dei campionati per ora resta un grosso punto interrogativo e peraltro l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco avverte: a dimostrazione della gravità della situazione sanitaria per la pandemia da coronavirus. Il calcio è in difficoltà, la crisi avanz e qualcuno richia addirittura il fallimento. Quantiicate le perdite per lo stop dei tornei: 700 miiioni per la Serie A, tra i 150 e i 200 milioni di euro per la B.

Riunioni e contatti tra le Leghe e la Figc in pratica sono all'ordine del giorno. Redatto un documento che la A ha inviato al presidente federale Gravina che a sua volta lo ha girato al Coni e al Ministro dello sport Spadafora. Il Governo lo prenderà in esame in settimana. Tra l'altro i club sono pronti a sospendere gli stipendi per i periodi di inattività dei calciatori.
  Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 17:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani