CORONAVIRUS

Il Papa manda latte e yogurth delle fattorie pontificie alle suore dei due conventi infettati dal coronavirus

Lunedì 23 Marzo 2020

Città del Vaticano – Il Papa ha mandato, tramite l'Elemosiniere Konrad Kraiewski, latte fresco e yogurt alle suore positive dei due monasteri messi sotto isolamento. Il cardinale polacco prima si è recato presso la Casa Generalizia delle Figlie di San Camillo a Grottaferrata e successivamente presso la Congregazione delle Suore Angeliche di San Paolo sulla via Casilina. Lo specifica una nota della Santa Sede, senza aggiungere se Kraiewski indossasse adeguate protezioni, come mascherina e guanti. Dallo scorso venerdì, entrambe le Comunità sono state messe in isolamento, perché molte delle religiose sono state trovate positive al coronavirus.

«Per fare sentire loro la vicinanza e l'affetto del Santo Padre, in questo momento di dura prova e difficoltà, il cardinale Konrad Krajewski ha portato in dono alcuni prodotti delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo, come latte fresco e yogurt. La medesima donazione è avvenuta anche per la Casa di riposo Giovanni XXIII, gestita dall'Associazione Sorelle della Carità. La struttura è stata posta in quarantena, dopo aver riscontrato due casi positivi di coronavirus tra gli operatori sanitari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani