CORONAVIRUS

Coronavirus, perché colpisce più gli uomini che le donne? Lo studio sugli ormoni

Lunedì 16 Marzo 2020
video

L’Istituto Superiore della Sanità ha diffuso le percentuali di mortalità causata da Coronavirus divise tra uomini e donne, sottolineando che in media nei primi si attesta sul 7,2%, nelle seconde si aggira intorno al 4,1. Rapporto che sale se si prendono in considerazione i pazienti più anziani, tra i 70 e i 79 anni, per cui la letalità maschile sfiora l’8% contro il 2 di quella femminile. Perché il Coronavirus colpisce più gli uomini che le donne? La risposta potrebbe risiedere nella differenza ormonale tra i due sessi, tuttavia sono al vaglio degli esperti diverse ipotesi in merito. Guido Bertolini, epidemiologo dell'Istituto Mario Negri di Bergamo, ha dichiarato sulle pagine di Repubblica che attualmente, considerati i dati forniti dall’ISS, è all’esame degli epidemiologi “un fenomeno che nasconde il segreto per aggredire il virus: la direzione è il suo rapporto con l'assetto ormonale dei due sessi”. Ecco cos'è emerso. Foto@Shutterstock/Kikapress
Leggi anche: >> LE 3 GRAVI PATOLOGIE CHE DANNO IL VIA LIBERA AL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento: 10:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA