CORONAVIRUS

Ipotesi campionati: playoff, non assegnazione o classifica congelata. Gravina: «Non attribuire lo scudetto sarebbe una mortificazione»

Tuesday 10 March 2020
Ipotesi campionati: playoff, non assegnazione o classifica congelata

Qualora l'emergenza Covid-19 non dovesse consentire la conclusione dei campionati, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha sottoposto all'attenzione delle Leghe interessate alcune ipotesi su cui discutere nella riunione, già fissata, del Consiglio Federale del 23 marzo pv, dove presumibilmente guarderà se, come e quando recuperare le due prossime giornate di campionato. Tra le ipotesi, fa sapere la Figc, senza alcun ordine di priorità, potrebbe esserci la non assegnazione del titolo di Campione d'Italia e conseguente comunicazione alla Uefa delle società qualificate alle coppe europee; un'altra sarebbe far riferimento alla classifica maturata fino al momento dell'interruzione; terza ed ultima ipotesi, far disputare solo i play off per il titolo di Campione d'Italia ed i play out per la retrocessione in Serie B.

Nell'ipotesi «più negativa che ci siano problemi di ripartenza del campionato, ciascuna componente farà la sua proposta e il consiglio federale adotterà un principio mai previsto. Una 'non assegnazionè del titolo sarebbe un atto di grande mortificazione per il valore della competizione sportiva». Questo è quanto ha dichiarato il presidente della Figc Gabriele Gravina in merito al mancato completamento del campionato. L'alternativa sarebbe quella dell'assegnazione «tenendo conto delle posizioni già consolidate in quel momento».

«Prendendo atto del dpcm del 9 marzo abbiamo sospeso due giornate di campionato, con ripresa quindi fino al 3 aprile. Le conseguenze hanno un impatto sulla competizione sportiva e sui valori economici. Abbiamo quindi chiesto e ottenuto, con grande disponibilità da parte del ministro Spadafora, di essere inseriti in un decreto legge che consenta lo spostamento della parte di contributo fiscale al 30 giugno». Lo ha annunciato il presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine del consiglio federale che ha sancito lo stop al campionato fino al 3 aprile per l'emergenza coronavirus. «Anche tutto il processo legato alle iscrizioni si esaurirà il 15 luglio», ha aggiunto Gravina.

Ultimo aggiornamento: 20:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani