CORONAVIRUS

Coronavirus, diretta. In Italia 9.172 casi, 724 guariti, 463 morti. Oms: «Pandemia sta divenendo reale»

Lunedì 9 Marzo 2020
10
Coronavirus, diretta. Italia, 366 le vittime e 633 i guariti. Oms: «Pandemia sta divenendo reale»

Coronavirus, drammatici i dati in Italia, seconda per numero di morti dopo la Cina, Paese che per primo ha dovuto affrontare l'epidemia. Oggi sono saliti a 9.172 il numero complessivo dei casi, 1.797 in più di ieri, con 724 guariti, 102 in più di ieri, e 463 vittime, 97 in più di ieri.

In Lombardia è l'assessore Gallera a fare il punto oggi dei contagi e delle vittime: 5.469 positivi, 1.280 più di ieri, 333 decessi. Sono in tutto 5.469, dunque, i positivi al Coronavirus in Lombardia, ovvero «1.280 più di ieri», conferma l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook. I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.802 (585 più di ieri), 440 in terapia intensiva (+41), mentre i dimessi sono stati 646 ed è salito a 333 il numero dei decessi.

La provincia di Brescia è una di quelle che preoccupa di più visto l'aumento dei casi di Coronavirus negli ultimissimi giorni: lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook sottolineando che i positivi sono 739 dunque 238 più di ieri. A Bergamo sono 1245 i positivi (+248), a Cremona 916 (+251), a Milano 506 (di cui 208 in città) con un aumento di cento unità da ieri a Lodi 928, a Cremona 916, a Pavia 296, a Mantova 102, a Lecco 66, a Monza 64, a Como 40, a Varese 44 e a Sondrio 7.

Mattia, il paziente 1, respira autonomamente. Una notizia buona legata al coronavirusMattia, vale a dire «il Paziente 1», è stato trasferito dalla terapia intensiva a quella sub intensiva. È stato cioè 'stubato' in quanto ha iniziato a respirare autonomamente». Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. Il 38enne manager dell'Unilever è ricoverato a Pavia, mentre sua moglie, incinta di 8 mesi, è tornata a casa da qualche giorno dopo essere stata ricoverata al Sacco di Milano.

Borrelli: 100 mila mascherine per le carceri. «Da domani distribuiremo 100 mila mascherine negli istituti penitenziari, dove sono state montate 80 tende di pre-triage» per lo screening del coronavirus. Lo ha detto il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione civile.

L'Oms alza l'asticella della minaccia del virus che ora sembra possa divenire una pandemia, anche se controllabile. «La minaccia di una pandemia sta diventando molto reale», dice il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Ghebreyesus, nella conferenza stampa quotidiana sulla diffusione del coronavirus. Ghebreyesus ha aggiunto che in tal caso si tratterà della «prima pandemia che potrà essere controllata».

Oltre 4 mila morti nel mondo. I morti per il coronavirus nel mondo hanno superato quota 4 mila. È quanto emerge dalla mappa sull'andamento del virus della Johns Hopkins, aggiornata con i dati sui decessi resi noti poco fa dalla Francia e dal Canada e non ancora conteggiati.

Coronavirus, Galli: «Impossibile prevedere il picco. Aprire Codogno è una follia»

Coronavirus, ecco le cene-spettacolo nei ristoranti: così le regole vengono ignorate

Lazio: 97 casi, 32 in più di ieri. I casi di Coronavirus nel Lazio raggiungono quota 97 (32 in più di ieri). I ricoverati sono 55, 8 in terapia intensiva. Trentuno le persone in isolamento domiciliare. Quattro i morti. Dall'ospedale Spallanzani di Roma oggi hanno fatto sapere che i pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca del nuovo coronavirus, a Roma sono 272.

Veneto: 771 positivi, 27 nuovi casi. Continua anche oggi la crescita dei casi di positivi al Coronavirus in Veneto: l'ultimo report della Regione Veneto aggiorna a 771 il numero complessivo, con 27 nuovi malati rispetto al dato di stamattina. In aumento anche i decessi, saliti adesso a 21. Negli ospedali della regione sono ricoverate 203 persone con diagnosi di Covid-19, 61 di queste nei reparti di terapia intensiva. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati invece 37 i pazienti dimessi. Dopo giorni di stabilità, anche nel cluster di Vo' è stato registrato un nuovo caso di positività.

Ieri, in tarda serata, è arrivata anche la direttiva ai prefetti diramata dal Viminale che prevede controlli nelle stazioni, negli aeroporti e lungo le strade della Lombardia e delle 14 province interessate dal decreto. L'interesse di tutti è che l'intera Italia reagisca insieme alla lotta contro il virus, che rischia di avere anche ricadute sociali, come annunciano le rivolte nelle carceri, come quella di Modena, che ha provocato pure la morte di un detenuto.

Campania, sale a 120 il totale dei positivi al coronavirus. L'Unità di Crisi della Protezione civile della Regione comunica che nella mattinata odierna sono stati esaminati 40 tamponi presso il centro di riferimento dell'ospedale Cotugno. Di questi 5 sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell'Istituto Superiore di Sanità.

Il commissario all'emergenza Borrelli in videoconferenza con i governatori delle regioni. È iniziata alla Protezione civile a Roma una riunione di coordinamento sull'emergenza coronavirus con il commissario Angelo Borrelli e il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia, secondo quanto si apprende. In videoconferenza partecipano al briefing tutte le Regioni italiane. In seguito potrebbe arrivare anche il ministro della Salute Roberto Speranza, viene riferito. Al centro della videoconferenza, secondo quanto si apprende, il potenziamento del sistema sanitario - con le nuove dotazioni che la Protezione civile sta acquisendo e distribuendo nelle Regioni - e l'interpretazione e attuazione delle disposizioni sulla mobilità.

Il bollettino dello Spallanzani. I pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca del nuovo coronavirus sono 272. È quanto emerge dal bollettino medico di oggi dell'ospedale romanoi. «In giornata - prosegue il bollettino - sono previste diverse dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici». In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani «88 pazienti. I pazienti Covid positivi sono in totale 65, inclusi i 9 che necessitano di supporto respiratorio. In particolare per alcuni di loro il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento». I pazienti in osservazione - prosegue il bollettino - sono 23.

Rivolta in 27 carceri. iIl coronavirus fa scoppiare la rivolta nelle carceri: da questa mattina sono 27 gli istituti penitenziari dove si stanno svolgendo proteste da parte dei detenuti, alcuni dei quali chiedono l'amnistia a causa dell'emergenza. Gravi disordini si registrano nei carceri di San Vittore a Milano e di Rebibbia a Roma, dove - oltre a bruciare diversi materassi - alcuni reclusi avrebbero assaltato le infermerie. Lo riferisce il Sindacato di polizia penitenziaria.

Piemonte, bimbo positivo. È a casa, in isolamento, il bimbo di 9 anni che ieri si è recato al pronto soccorso dell'ospedale infantile, Regina Margherita di Torino con sintomi compatibili al Coronavirus. Sottoposto a tampone e risultato positivo, il piccolo, che era accompagnato dai genitori, è stato sottoposto in stretta sorveglianza nella sua abitazione.

Coronavirus, rivolta in 27 carceri: sei vittime. Scontri a Modena, tre agenti feriti. San Vittore, detenuti sul tetto

Conte al Viminale. Il premier Giuseppe Conte è al Viminale per partecipare alla riunione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocata dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per fare il punto sull'emergenza Coronavirus e sulle misure attuate per il contenimento della diffusione. È stata la stessa ministra a chiedere a Conte di partecipare alla riunione, cui prendono parte i vertici delle forze dell'ordine.

Stop ai voli a Linate. All'aeroporto di Milano Linate su una trentina di voli programmati in partenza questa mattina, tra le 6.50 e le 13.50, solo 7 al momento risultano non cancellati. Tutti gli altri sono stati annullati, come riporta il tabellone delle partenze. L'aeroporto cittadino è deserto e i cieli del capoluogo lombardo sembrano così chiudersi dopo il decreto emanato dal Governo per contenere l'emergenza Coronavirus. Diverse le compagnie - Da Alitalia a British Airways, Blue Air, Iberia e Easyjet - che hanno cancellato le tratte sia interne, ad esempio verso Napoli, Roma, Cagliari, Catania, che verso città europee come Londra, Parigi, Madrid, Francoforte, Bruxelles, solo per citare alcune destinazioni.

Crollano le Borse, Milano -11%. L'epidemia da coronavirus fa crollare le Borse: affonda i mercati finanziari europei, sui quali si è abbattuta una vera tempesta a causa delle preoccupazioni legate all'emergenza sanitaria a livello globale e al crollo del prezzo del petrolio dopo la guerra dei prezzi tra i principali produttori. A Piazza Affari, nel day after della chiusura della Lombardia e di altre province del Nord, nei primi minuti di scambi il Ftse Mib ha perso oltre l'8%, poi oltre l'11%, riportandosi sui valori di gennaio 2018. Avvio in forte ribasso per i mercati azionari europei. A Francoforte il Dax segna -7,49%, mentre Londra avvia gli scambi a - 8,08%  e Madrid cede il 7,59%. Non va meglio sulla piazza asiatica, con l'indice Nikkei a picco, che a Tokyo lascia sul terreno il 5,38% a 19.698,76 punti, registrando la peggiore performance da due anni a questa parte. Affonda anche la Borsa australiana, giù del 7,33%. Il crollo che stanno subendo le Borse europee a causa della paura del coronavirus è superiore anche a quello registrato in occasione del referendum sulla Brexit. L'indice Stoxx 600, che raggruppa le principali società quotate del Vecchio Continente, cede il 7,4%, dopo essere arrivato a perdere fino all'8,2%. Il 24 giugno 2016, dopo il voto per l'uscita dalla Ue, il paniere affondò del 7%.

Lo Spread Btp Bund a 224 punti, sui massimi dall'agosto del 2019. Nuovo rialzo dello spread tra Btp e Bund tedeschi. Il differenziale tra titoli di stato è arrivato a 224 punti, attestandosi sui massimi dall'agosto del 2019.

Appello delle Sardine: «Ragazzi state a casa». «A tutti i giovani ragazzi e ragazze! Riprendiamo con forza gli appelli lanciati dalla campagna #iorestoacasa e non solo: non è il momento di trasgredire alle limitazioni e tutti quanti - giovani e non - dobbiamo rispettare la richiesta di stare in casa il più possibile. Non usciamo se non è indispensabile!». È l'appello delle Sardine per arginare i contagi da coronavirus.

Francia: 1.412 casi, 25 morti. Sono questa sera 1.412 i casi di coronavirus confermati in Francia dal direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, nel suo quotidiano punto stampa. L'aumento in 24 ore è stato di 286 casi, con circa 1.000 tamponi quotidiani effettuati. I decessi sono aumentati di 6 unità rispetto a ieri, da 19 a 25. Ventuno di questi erano persone «oltre i 70 anni e con altre patologie».

Spagna, oggi 1.000 casi, il doppio di ieri. In Spagna si registra un'accelerazione dei contagi saliti oggi a 999, quasi il doppio rispetto ai 589 di ieri. Lo scrive l'agenzia Bloomberg sottolineando che il governo di Madrid ha riunito un incontro di emergenza per valutare l'adozione di «misure drastiche» per contenere la diffusione del virus. Il maggior numero di contagi si registra a Madrid e nei Paesi Baschi. Nella capitale i casi confermati sono aumentati di 200 unità nelle ultime 24 ore mentre i decessi sono raddoppiati (16 le vittime segnalate oggi contro le 8 di ieri).

Germania, 5.000 in quarantena. Dopo un caso sospetto di coronavirus in una scuola del Brandeburgo, da 4000 a 5000 persone sono in quarantena domiciliare nella cittadina di Neustadt/Dosse. Lo riferisce la Dpa.

Canada, primo morto. Primo morto per coronavirus in Canada, in una casa di riposo. Lo rendono noto i media canadesi. La vittima è un anziano ricoverato in una casa di riposto nella provincia occidentale di British Columbia. Finora il Canada ha registrato almeno 71 casi di coronavirus, prevalentemente nella province più popolate come Ontario e appunto British Columbia.


Mappa realizzata da Johns Hopkins University

Il coronavirus rallenta il passo in Corea del Sud. I casi totali salgono a 7.478 con i 96 rilevati nelle ultime 16 ore, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention, ma perdono slancio. La frenata è legata ai controlli a tappeto tra gli adepti della Chiesa di Gesù Shincheonji, fortissimo focolaio. I 248 casi di domenica, resi noti questa mattina, sono sotto l'aumento quotidiano di 500 casi della scorsa settimana e rappresentano il livello più basso dal 26 febbraio. Sabato i casi sono stati 367, venerdì 438 e giovedì 518.

Trump minimizza: «37.000 morti per l'influenza». Donald Trump continua a minimizzare il rischio coronavirus. «Lo scorso anno 37 mila americani sono morti per la comune influenza. La media è tra i 27.000 e i 70.000 per anno. Nulla viene chiuso, la vita e l'economia vanno avanti. In questo momento ci sono 546 casi confermati di coronavirus, con 22 morti. Pensate a questo!», ha twittato.

 

Tunisia, 3 nuovi casi confermati, 5 in totali. La Tunisia annuncia altri tre nuovi casi di coronavirus nel Paese che portano a cinque il totale dei casi confermati. Si tratta, come ha spiegato il ministro della Sanità Abdellatif Mekki sulla propria pagina facebook, di 2 persone rientrate in Tunisia da altri Paesi e di un altro autoctono.

Ryanair sospende tutti i voli domestici da e per Milano Malpensa, Bergamo, Parma e Treviso dalla mezzanotte di martedì alla mezzanotte dell'8 aprile. Lo comunica la compagnia low cost irlandese a seguito del «blocco» deciso dal Governo italiano degli spostamenti nella zona arancione in Nord Italia. Dalla mezzanotte di giovedì 12 marzo alla mezzanotte di mercoledì 8 aprile, Ryanair opererà un piano fortemente ridotto di voli internazionali da/per Bergamo, Malpensa, Venezia, Parma, Rimini e Treviso, che saranno operativi solo il venerdì, il sabato, la domenica e il lunedì. Qualsiasi rotta con frequenze giornaliere multiple (ad esempio da Stansted a Malpensa) sarà inoltre limitata a 1 volo al giorno nelle giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì.

Cancellato Indian Wells. Il torneo di tennis di Indian Wells in programma da oggi in California è stato cancellato a causa dell'epidemia del nuovo coronavirus, hanno annunciato ieri sera gli organizzatori. La decisione è stata presa dopo che «il dipartimento di sanità pubblica della contea di Riverside ha dichiarato un'emergenza di salute pubblica per la Coachella Valley dopo un caso confermato di coronavirus Covid-19 a livello locale», ha detto il management del torneo in un comunicato.

In Cina numero di morti ai minimi. La Cina ha registrato ieri 22 nuovi decessi da coronavirus, livello più basso mai registrato dall'inizio della raccolta dei dati sull'epidemia avviata a gennaio. Negli ultimi aggiornamenti, la Commissione sanitaria nazionale (Nhc) ha riferito che i contagi aggiuntivi si sono attestati a 40, tutti nell'Hubei, la provincia epicentro della crisi, mentre nessuno, per il secondo giorno di fila, nel resto del Paese. I contagi sono saliti e 80.735, i morti a 3.119 e i guariti saliti al 72%, pari a 58.600 (+1.535 solo ieri). Infine, altri 4 casi di infezioni importate, per totali 67.

Primi due casi di coronavirus anche in Albania. Lo ha reso noto il ministero albanese della Sanità. Si tratta di padre e figlio rientrati da un viaggio a Firenze, i quali sono risultati «positivi al Covid-19». Il loro stato di salute sembra essere «stabile e senza complicazioni», ha riferito il ministero in un comunIcato diffuso dopo mezzanotte.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 10 Marzo, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA