Bimbi obesi, aumentati di 11 volte in 40 anni: «Colpa di fast food, alcol e bibite zuccherate»

Mercoledì 19 Febbraio 2020
2
Bambini obesi, in 40 anni aumentati di 11 volte: «Colpa di fast food, alcol e bibite zuccherate»

il numero di bambini e adolescenti obesi nel mondo è passato dagli 11 milioni del 1975 ai 124 milioni del 2016, un aumento di 11 volte in circa 40 anni. Colpa del marketing aggressivo che spinge sin da piccoli verso fast food, bevande zuccherate, alcol e tabacco. È quanto emerge dal Rapporto realizzato da Unicef, Organizzazione Mondiale della Sanità e Lancet.

Obesità e fat-shaming, l'intimo dolore che nessuno vuole capire

Diminuiscono i consumi di frutta e verdura: per bambini e adolescenti meno della metà del fabbisogno

In alcuni paesi i bambini vedono fino a 30.000 annunci pubblicitari in Tv in un anno. ​La malnutrizione dunque, non è più solo carenza di cibo, ma eccesso di quello di bassa qualità.

L'esposizione dei giovani alla pubblicità delle sigarette elettroniche è aumentata invece di oltre il 250% negli Usa in due anni. «L'autoregolamentazione del settore industriale ha fallito. Studi dimostrano - spiega Anthony Costello, uno degli autori del rapporto - che non ha frenato la capacità delle imprese di fare pubblicità ai minori». E la realtà potrebbe essere ancora peggiore. «Abbiamo pochi dati sull'enorme espansione della pubblicità sui social media e degli algoritmi diretti ai bambini».
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani