Frosinone, quarto 1-0 di fila: ora secondo. Cinquina della Cremonese, l'Empoli vince il posticipo

Domenica 16 Febbraio 2020 di ​Vanni Zagnoli
C’è il Frosinone, accanto allo Spezia dei miracoli, secondo con 12 risultati utili di fila.

Con il quarto successo per 1-0 consecutivo, la squadra di Nesta sconfigge il Perugia. I ciociari si fanno vivi con l’angolo di Ciano, Krajnc di testa spedisce fuori di un soffio. Proprio Ciano esce alla mezzora, per la serie B è un valore aggiunto, il Frosinone nel primo tempo non è più pericoloso. Dopo l’intervallo si fa male Gyomber, il difensore slovacco esce piangendo dopo la torsione innaturale del ginocchio. Il portiere umbro Vicario ritorna reattivo, per due volte su Novakovich e sul colpo di testa di Citro. E’ lo svedese Rohden a far gioire lo Stirpe, con una bordata dal limite dell’area, Cosmi non fa meglio di Oddo, al Perugia.

Per un giorno la Cremonese sprigiona tutto il potenziale, ne fa 5 al Trapani e Castori potrebbe essere a rischio esonero, due mesi dopo il subentro a Francesco Baldini. I grigiorossi mostrano il talentuoso Gianluca Gaetano, 19 anni, arrivato dal Napoli, i siciliani rispondono con Biabiany. Il primo gol è su lob di Gaetano, sull’uscita di Carnesecchi, Palombi è solo e la spinge in porta. Al quarto d’ora il raddoppio, Palombi serve Zortea, che lancia Valzania sponda per la doppietta di Palombi. Il tris è su tiro di Migliore, diventa un assist per Gaetano, al primo gol in B. Entra al suo posto Piccolo, che si procura e trasforma il rigore del poker, per fallo di Dalmonte. C'è gloria anche per Migliore: il terzino sinistro fa cinquina su cross di Zortea, pure tra i migliori. Il norvegese Strandberg si fa espellere per un'entrata a forbice, aggravando le difficoltà del Trapani, a 7 punti dai playout, dalla Cremonese, appunto.

Nel posticipo, l’Empoli attacca tanto, gioisce a 30” dalla fine, grazie a Tutino, alla terza rete al Castellani in tre gare, viene dal Verona. Un girone fa, era accaduta la stessa cosa, il Pisa aveva preso gol in extremis, da Frattesi. Che si rende pericoloso per primo, servito da Tutino. Anche Bajrami e Mancuso impegnano Gori, il portiere nerazzurro. Il vantaggio è esterno, al 28’, lancio di Benedetti, Masucci salta Romagnoli e batte Brignoli, di sinistro, è al 5° gol stagionale. Masucci guadagna un rigore a inizio ripresa, era però in fuorigioco e allora l’arbitro non lo fischia. L’Empoli attacca ancora, Fiamozzi avvicina il pari, sull’altro fronte è insidioso Pinato. L’1-1 è a metà frazione, azione di Henderson e Frattesi insacca di sinistro. Nel recupero è proprio lo scozzese a servire Tutino, il destro è sotto la traversa, splendido. L’Empoli è a due punti dalla zona playoff, a 7 dalla seconda posizione. Il Pisa non ha deluso eppure resta a 30, con due punti sui playout.

  Ultimo aggiornamento: 23:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani