Coronavirus, British Airways e Lufthansa cancellano i voli per la Cina. Air France li riduce

Coronavirus, British Airways e Lufthansa cancellano i voli per la Cina. Air France li riduce
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Gennaio 2020, 14:41 - Ultimo aggiornamento: 20:52

Le compagnie aeree di tutto il mondo corrono ai ripari per l'epidemia causata dal nuovo coronavirus proveniente dalla Cina. Oltre all'inglese British Airways e alla tedesca  Lufthansa che hanno sospeso tutti i suoi voli da e per il paese asiatico, la decisione di sospendere le rotte è stata presa da altre compagnie asiatiche. Mentre altre aviolinee hanno al momento ridotto l'offerta. Almeno il 9% dei voli programmati da o per la Cina è stato cancellato tra il 23 e il 27 gennaio, secondo una ricerca condotta da Cirium, riferisce l'agenzia Bloomberg. Air France ha annunciato la sospensione dei soli voli diretti a Wuhan, epicentro dell'epidemia, e la riduzione dei collegamenti con Pechino e Shanghai. Lo riferisce Le Figaro.

Coronavirus, la Chiesa di Hong Kong corre ai ripari: al bando ostie e acqua santa
Coronavirus, atterrato in Alaska il volo con i cittadini statunitensi rimpatriati da Wuhan
Coronavirus, Toyota e Honda interrompono produzione in Cina. Stop fino al 9 febbraio

VOLI SOSPESI
British Airways, che ha voli quotidiani tra Londra e Pechino e Shanghai, ha annunciato la sospensione immediata di tutti i voli verso la Cina continentale. È stata la prima aviolinea europea ad adottare una simile misura. Anche il gruppo aereo indonesiano Lion Air, che possiede la più grande flotta dell'Asia sud-orientale e che serve oltre 15 destinazioni (anche attraverso Batik Air), ha annunciato che sospenderà i propri voli a partire dal primo febbraio. Infine, anche tre compagnie birmane che collegano il paese con la Cina, Myanmar National Airlines, Air KBZ e Myanmar Airways International, hanno annunciato che fermeranno i collegamenti dal primo febbraio.
 

OFFERTA RIDOTTA
L'americana United Airlines ha annunciato la sospensione di «alcuni voli» verso Pechino, Shanghai e Hong Konng tra il primo e l'8 febbraio. Anche la compagnia di Hong Kong Cathay Pacific ha annunciato la decisione, a partire da giovedì e fino alla fine di marzo, di «ridurre progressivamente», almeno della metà, i propri voli da e per la Cina continentale. La compagnia finlandese Finnair, che negli ultimi anni ha moltiplicato i collegamenti con l'Asia, sospenderà alcuni voli, ma manterrà i collegamenti con Pechino, Shanghai, Hong Kong e Guanghzou.

Per quanto riguarda infine l'Italia, Alitalia non opera direttamente voli sulla Cina. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA