GRETA THUNBERG

Clima, Carlo incontra Greta e lancia l'allarme a Davos: «Siamo sull'orlo della catastrofe»

Mercoledì 22 Gennaio 2020

Il principe Carlo dal Forum di Davos lancia l'allarme sull'emergenza «del surriscaldamento globale, del cambiamento climatico, di una devastante perdita di biodiversità che sono le più grandi minacce mai affrontate dall'umanità».

Davos, sfida a distanza Greta-Trump

Il mondo «è in mezzo a una crisi che tutti spero comprendiamo» e rischia «una catastrofe di cui siamo noi stessi gli artefici». Così il principe Carlo nel lanciare il suo allarme di fronte alla platea del Forum di Davos Grido d'allarme cui s'affiancano le foto diffuse da Clarence House dell'incontro avuto oggi dall'erede al trono britannico con Greta Thunberg. 

In un discorso accorato, lontano dall'attacco contro «i perenni profeti di sventura» del presidente americano Donald Trump, il principe di Galles ha invocato un nuovo modello di sviluppo per il pianeta e l'aiuto del business privato per il sostegno a iniziative urgenti. Ambientalista storico, Carlo ha ricordato i suoi sforzi e quelli di tanti attivisti - inclusa la giovane Greta - per spingere il mondo degli affari e quello della politica verso una maggiore responsabilità ecologica come «una battaglia condotta a lungo in salita». «Ora però - ha proseguito - è tempo di passare a un livello successivo: per garantire il nostro futuro e poter prosperare dobbiamo indicare la necessità di evolvere verso un nuovo modello economico». «Dobbiamo rimetterci sulla strada giusta», ha ammonito il futuro re d'Inghilterra, rivolgendo un appello ai vip del Forum di Davos: «C'è bisogno del vostro aiuto, del vostro ingegno, della vostre capacità pratiche per assicurare che il settore privato guidi il mondo fuori da una catastrofe che noi stessi stiamo architettando».

Ultimo aggiornamento: 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua