GRANDE FRATELLO VIP

Grande Fratello Vip 2020, Adriana Volpe attacca la Rai: «Licenziavano le donne in caso di gravidanza»

Giovedì 16 Gennaio 2020 di Ida Di Grazia
1
Grande Fratello Vip 2020, Adriana Volpe attacca la Rai: «Licenziavano le donne in caso di gravidanza»

Grande Fratello Vip 2020, Adriana Volpe sgancia una bomba contro la Rai. Ecco cosa ha detto. L'addio alla Rai di Adriana Volpe non è stato dei migliori, e l'ex volto di Mezzogiorno in famiglia, sollecitata da Alfonso Signorini ha parlato della sua lotta per cambiare i contratti e favorire la maternità.

LEGGI ANCHE Grande Fratello Vip 2020, Salvo Veneziano entra nella casa: «Pensavo di fare il simpatico, chiedo scusa»
LEGGI ANCHE Grande Fratello Vip 2020, Antonella Elia e il rimpianto di non aver avuto figli: «Ero arida». Signorini commosso

Dopo il racconto commovente di Antonella Elia e del suo desiderio di maternità durante la terza puntata del Grande Fratello Vip 2020, Alfonso Signorini coinvolge anche Adriana Volpe che ha lottato molto per avere sua figlia: «Mia figlia è nata nel 2011, solo nel 2012 le cose sono cambiate, fino ad allora in tutti i contratti che ho firmato c'era una postilla che diceva in caso di gravidanza l'artista deve dare immediata comunicazione all'azienda e l'azienda può recidere il contratto, nulla sarà dato e nulla sarà dovuto». «Adriana parli ovviamente dei contratti Rai?», «Ogni anno che andavo a firmare - prosegue Adriana Volpe -  chiedevo di cambiare quella clausola; una donna che poteva contare sul lavoro di 9 mesi se fosse rimasta incinta avrebbe potuto perdere il lavoro. L'unico modo di far cambiare le cose è far parlare i giornali. Ogni donna deve avere l'opportunità di tornare sul posto di lavoro».
 

Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio, 10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

#poivorrei: cosa sognate di fare dopo la quarantena?

di Veronica Cursi