Tasso di interesse legale allo 0,05%, è il più basso di sempre

Giovedì 9 Gennaio 2020
La sede del ministero dell'Economia a Roma
Dal pirmo gennaio il tasso di interesse legale è sceso allo 0,05 per cento: si tratta del valore più basso da sempre. Il livello è stato fissato lo scorso dicembre con un provvedimento del ministero dell'Economia e delle Finanze, sulla base di due parametri: il rendimento medio lordo dei titoli di Stato e il tasso di inflazione. La riduzione del saggio legale rispetto all'anno precedente - pur in uno scenario di tassi molto bassi - è sensibile visto che nel 2019 era allo 0,8%, ovvero sedici volte quello attuale. Fino al 1990 il livello del tasso di interesse legale è rimasto fermo al 5 per cento (nonostante l'inflazione a doppia cifra), quindi fino al 1996 è stato portato al 10 per poi iniziare a scendere con un meccanismo fissato per legge nello stesso anno e legato ai due parametri già citati. Dopo il 2014 il valore è sempre stato inferiore all'1 per cento. Nel 2019 l'inflazione (indice Foi) è calata allo 0,4% dall'1,1 del 2018. Il rendimento dei Bot è sceso allo 0,041 per cento dal precedente 0,081. Il tasso di interesse legale è usato - tra l'altro - per il pagamento di versamenti fiscali e contributivi arretrati (ad esempio anche in caso di ravvedimento operoso) nei rapporti tra aziende e nei contratti di locazione.

  Ultimo aggiornamento: 16:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi