CATERINA BALIVO

Vittoria Belvedere, il dramma segreto a Vieni da me: «Mi è scoppiata la tiroide mentre ero sul set...»

Martedì 17 Dicembre 2019 di Emiliana Costa
Vittoria Belvedere, il dramma segreto a Vieni da me: «Mi è scoppiata la tiroide mentre ero sul set...» (frame Rai)

Vittoria Belvedere, il dramma segreto a Vieni da me: «Mi è scoppiata la tiroide mentre ero sul set...». Oggi l'attrice è stata ospite del programma di Rai 1 condotto da Caterina Balivo. Nello spazio riservato alle "domande al buio", l'attrice si è raccontata a cuore aperto, dalla vita privata alla carriera. E ha parlato anche di un momento molto doloroso della sua vita.

Caterina Balivo, spavento in diretta a Vieni da me: l'illusionista la lascia senza parole

Lando Buzzanca: «I miei figli mi portano in tribunale per il patrimonio. Invidiosi della vita che conduco con la mia fidanzata»
 


Ecco la testimonianza di Vittoria Belvedere: «Anni fa mi hanno riscontrato un problema alla tiroide, mi hanno detto che non avrei più potuto avere figli. Io mi sono informata e ho saputo che nel caso di un'altra gravidanza, se avessi avuto problemi, sarei potuta guarire togliendo la tiroide. Non c'era un rischio di vita. Così sono rimasta incinta della mia terza figlia Emma, ma mentre ero sul set la tiroide mi è esplosa, il collo era gonfissimo e non si distingueva più dal viso. Mi hanno tolto la tiroide, poi ho duvuto fare radioterapia e ho perso i capelli».

Vittoria Belvedere parla anche della sua amicizia con Kim Rossi Stuart: «Io e Kim facemmo un viaggio insieme. Da poco gli era morto il padre mentre io ero stata lasciata da un mio ex fidanzato. Entrambi stavamo vivendo un momento complicato. Eravamo rimasti amici, lui mi chiamò e mi chiese di andare con lui in vacanza in Turchia e partimmo insieme, ma come due grandi amici. In un albergo, c’era una prenotazione sbagliata e dormimmo nello stesso letto, ma io da una parte e lui dall’altra. Se tornassi indietro, probabilmente un pensierino lo farei».

 

Ultimo aggiornamento: 20:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi