PAPA FRANCESCO

Ribaltone in curia, il Papa nomina a capo di tutte le missioni del mondo il cardinale filippino Tagle

Domenica 8 Dicembre 2019 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano – Ribaltone in curia. Papa Francesco in attesa che veda la luce la tribolata nuova costituzione che ridisegnerà l'assetto amministrativo e organizzativo della curia, ha anticipato alcune mosse e stamattina ha ufficializzato un cambiamento importante chiamando al Roma il giovane cardinale filippino, Luis Antonio Tagle e affidandogli uno dei centri nevralgici più importanti per la Chiesa, quello del controllo delle missioni. Tagle è stato nominato nuovo Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli. La nomina di Papa Francesco è stata annunciata il giorno dell'Immacolata, una giornata simbolica e carica di significati.

Se l'Europa è segnata dal declino della fede, in Asia le processioni registrano folle oceaniche

Il cardinale Fernando Filoni, 73 anni, assume l'incarico di Gran Maestro dell'Ordine del Santo Sepolcro al posto del cardinale Edwin Frederick O'Brien, dimissionario, visto che nell'aprile 2019 ha compiuto 80 anni. Al momento l'Ordine del Santo Sepolcro è una specie di cimitero degli elefanti, dalle proprietà immense ma finora mal gestite. L'arrivo di Filoni, figura rigorosa in campo organizzativo e gestionale, aiuterà a ridare smalto all'organismo che opera prevalentemente in Medio Oriente, una area geografica che Filoni conosce bene avendo fatto il nunzio per anni in Iraq. 

Papa Francesco: «La speranza non è virtù di chi ha lo stomaco pieno»

Tagle è nato il 21 giugno 1957 a Manila da una famiglia cattolica - il padre di etnia Tagalog e la madre di origini cinesi - è stato ordinato sacerdote nel 1982. Ha studiato negli Stati Uniti dove ha ottenuto il dottorato in teologia con una tesi sull'evoluzione della nozione di collegialità episcopale a partire dal Concilio Vaticano II. Ha trascorso sette anni a Roma per approfondire gli studi e nel 1997 è entrato a far parte della Commissione Teologica Internazionale. 

L'enciclica verde no-global di Francesco compatta tutti, dal Wwf a Greenpeace

Dopo essere stato parroco della cattedrale di Imus, all'età di 44 anni viene nominato vescovo di quella diocesi da san Giovanni Paolo II nell'ottobre 2001. Si dedica in particolare alla pastorale giovanile e inaugura ad Imus il primo incontro dei giovani asiatici. Il 13 ottobre 2011 Benedetto XVI lo nomina arcivescovo metropolita di Manila e tredici mesi dopo, nel novembre 2012, nel corso dell'ultimo concistoro del pontificato di Papa Ratzinger, riceve la berretta cardinalizia. Oltre a guidare la diocesi della metropoli filippina, Tagle è anche presidente di Caritas Internationalis. 

Con la designazione di Tagle, che segue di poche settimane quella del gesuita spagnolo Juan Antonio Guerrero Alves a Prefetto della Segreteria per l'Economia, saranno due i nuovi capi dicastero a insediarsi all'inizio del 2020 nella Curia romana.

 

Ultimo aggiornamento: 16:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma