Truffa del bancomat negli Usa, arrestato a Perugia

Mercoledì 16 Ottobre 2019
PERUGIA - La guardia di finanza ha arrestato a Perugia un ventisettenne di origini romene risultato destinatario di un mandato di arresto internazionale emesso dalla Us District court, Southern district of New York, per truffa telematica, bancaria e furto d'identità.
Il giovane viveva a Perugia da diversi anni, svolgendo lavori saltuari. È stato bloccato dai militari del Gruppo investigazione criminalità organizzata, il Gico, in collaborazione con l'Interpol e il Servizio per la cooperazione
internazionale di polizia del ministero dell'Interno, nell'ambito di una operazione su scala mondiale.
Secondo le autorità americane, il ventisettenne farebbe parte, dal 2014, di un'associazione a delinquere a carattere internazionale specializzata nello skimming, un particolare tipo di truffa che consiste nella manomissione dei lettori di bancomat o carte di credito, al fine di carpire i dati dell'utente e di spiare il pin per poi prelevare denaro dai conti correnti delle ignare vittime. Per i reati contestato al romeno il sistema penale statunitense prevede - ricordano le fiamme gialle - una pena massima di 40 anni di reclusione.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma