Inizia a Narni il Festival della Sociologia, per analizzare i temi più attuali della nostra epoca

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Beatrice Martelli
NARNI  L’11 e il 12 ottobre sarà Narni ad ospitare la quarta edizione del festival della sociologia, che arriverà dopo la presentazione dei giorni scorsi nell’aula magna di Unitelma Sapienza a Roma. «Un festival annuale, tematico, in una piccola, bellissima cittadina medioevale» spiega Maria Caterina Federici, coordinatrice del Festival.Con più di 60 eventi sul tema «Senso e direzioni di senso» la manifestazione, unica sulla materi, ha l’obiettivo di stimolare il dialogo sulle trasformazioni più critiche della società. Morcellini, consigliere alla comunicazione e portavoce del rettore della Sapienza, afferma relativamente al tema che «rimanda al confronto su caos climatico, intelligenza artificiale, irrisolta e costante crescita della disuguaglianza». Ospiti di quest’anno saranno Derrick de Kerckhove, tra i massimi esperti dei nuovi media, Alessandro Cavalli, Mauro Magatti, Federica Angeli, Dario Antiseri, Adriano Son e Aboubakar Soumahoro. Quest’anno si festeggerà anche la nascita dell’associazione «Festival della Sociologia» da parte dell’Università di Perugia, dell’Associazione Italiana di Sociologia, dell’Istituto studi politici San Pio V e dalla Lega Coop e Comune di Narni. A sottolineare il legame tra arte e società, ci sarà un programma artistico molto ricco, che prevede, tra gli altri eventi, una performance che rievoca la caduta del Muro di Berlino, a trent’anni dall’accaduto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma