Giappone-show contro le Samoa, la Scozia è chiamata ai miracoli

Sabato 5 Ottobre 2019 di Christian Marchetti
Se l'Inghilterra ride (e la Francia ringrazia) e l'Argentina è già lì con le valigie pronte dopo aver perso due dei tre big match della pool C, nel girone D l'Australia va come un treno. Ma, tenetevi forte, c'è anche il Giappone che consolida la prima posizione nella pool A. La stessa di Irlanda e di una disperata Scozia, che ora dovrà vincere con il bonus contro la Russia (facile) e somministrare medesimo trattamento proprio all'incredibile Giappone padrone di casa domenica 13 ottobre (difficile): due match in quattro giorni per riacciuffare i quarti, sperando ovviamente che l'Irlanda compia il proprio dovere contro le Samoa.

Sabato intenso al Mondiale. Lo aprono all'alba italiana i Wallabies che regolano 45-10 l'Uruguay nonostante venti minuti in inferiorità nel primo tempo per i gialli rimediati da Coleman e Salakaia-Loto. I Teros tengono bene il campo, giocano senza paura, ma alla fine devono contare sette mete avversarie: Haylett-Petty (5' e 67'), Petaia (23', l'estremo classe 2000 diventa il più giovane australiano in meta nella storia del Mondiale), Kuridrani (30' e 45', migliore in campo), Genia (52') e Slipper (60'). Per Lealiifano cinque trasformazioni. Per i sudamericani un piazzato di Berchesi al 12', sullo 0-7, e l'emozionante meta di Diana al 77' trasformata sempre da Berchesi. Una segnatura salutata con il boato dell'Oita Stadium.

Successo da 5 punti per i giapponesi, con la meta del bonus - firmata Matsushima - che arriva all'84'. A Toyota, Giappone-Samoa 38-19. Primo quarto d'ora in equilibrio, con due piazzati a testa per Tamura e Taefu. Attorno alla mezz'ora, complice anche il solito cartellino in dote ai samoani (stavolta è giallo per T.J. Ioane), i nipponici mettono la freccia: piazzato di Tamura, meta di Lafaele (che nelle Samoa è nato 28 anni fa) trasformata. I due calci di Taefu tra fine del primo e inizio del secondo tempo fanno 16-12 per i padroni di casa. Arrivano allora le marcature di Himeno, Fukuoka e la già citata di Matsushima con sette punti dal piede di Tamura. In mezzo, sul 26-12, meta e trasformazione di Taefu. Tradotto su una classifica: primo Giappone a 14 punti, seconda Irlanda a 11, terza Scozia a 5 ma con due partite anziché tre giocate.

Il programma di domani, domenica 6 ottobre, vedrà a Tokyo quel Nuova Zelanda-Namibia che - salvo Interventi celesti - sancirà gli All Blacks primi in classifica e gli azzurri terzi nella pool B. Tre ore più tardi, alle 9.45 italiane, un Francia-Tonga che darà il lasciapassare per i quarti ai Galletti. In caso di sconfitta transalpina, replica di quanto accaduto nel 2011, l'Argentina dovrà annientare gli Stati Uniti mercoledì e sperare in una debacle dei Bleus con l'Inghilterra il sabato seguente per raggiungere la seconda fase. Già, bella situazione complicata.     

TUTTE LE PARTITE NON TRASMESSE DALLA RAI SONO IN LIVE STREAMING GRATUITO SU WWW.RUGBYWORLDCUP.COM     

IL PALINSESTO DELLA RAI

12 ottobre – Nuova Zelanda - Italia – Ore 6:35 (Rai2)
12 ottobre – Inghilterra - Francia – Ore 10 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
19 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 9 (RaiSport + HD)
20 ottobre – Quarti di finale – Ore 12:05 (RaiSport + HD)
26 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
27 ottobre – Semifinale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
1 novembre – Finale 3/4 posto – Ore 9:50 (RaiSport + HD)
2 novembre – Finale – Ore 9:50 (RaiSport + HD)


RISULTATI

Fase preliminare 
1 Ven 20 Sett A Giappone - Russia 30-10 Tokyo Stadium
2 Sab 21 Sett D Australia - Fiji 39-21 Sapporo Dome
3 Sab 21 Sett C Francia - Argentina 23-21 Tokyo Stadium
4 Sab 21 Sett B Nuova Zelanda - Sudafrica 23-13 International Stadium Yokohama
5 Dom 22 Set B Italia - Namibia 47-22 Hanazono Rugby Stadium
6 Dom 22 Sett A Irlanda - Scozia 27-3 International Stadium Yokohama
7 Dom 22 Sett C Inghilterra - Tonga 35-3 Sapporo Dome
8 Lun 23 Sett D Galles - Georgia 43-14 City of Toyota Stadium
9 Mar 24 Sett A Russia - Samoa 9-34 Kumagaya Rugby Stadium
10 Merc 25 Sett D Fiji - Uruguay 27-30 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
11 Gio 26 Sett B Italia - Canada 48-7 Fukuoka Hakatanomori Stadium
12 Gio 26 Sett C Inghilterra - Stati Uniti 45-7 Kobe Misaki Stadium
13 Sab 28 Sett C Argentina - Tonga 28-12 Hanazono Rugby Stadium
14 Sab 28 Sett A Giappone - Irlanda 19-12 Shizuoka Stadium Ecopa
15 Sab. 28 Sett B Sudafrica - Namibia 57-3 City of Toyota Stadium
16 Dom 29 Sett D Georgia - Uruguay 33-7 Kumagaya Rugby Stadium
17 Dom 29 Sett D Australia - Galles 25-29 Tokyo Stadium
18 Lun 30 Sett A Scozia - Samoa 34-0 Kobe Misaki Stadium
19 Mer 2 Ott C Francia - Stati Uniti 33-9 Fukuoka Hakatanomori Stadium
20 Mer 2 Ott B Nuova Zelanda - Canada 63-0 Oita Stadium
21 Gio 3 Ott D Georgia - Fiji 10-45 Hanazono Rugby Stadium
22 Gio 3 Ott A Irlanda - Russia 35-0 Kobe Misaki Stadium
23 Ven 4 Ott B Sudafrica - Italia 49-3 Shizuoka Stadium Ecopa
24 Sab 5 Ott D Australia - Uruguay 45-10 Oita Stadium
25 Sab 5 Ott C Inghilterra - Argentina 39-10 Tokyo Stadium
26 Sab 5 Ott A Giappone - Samoa 38-19 City of Toyota Stadium
27 Dom 6 Ott B Nuova Zelanda - Namibia 6:45 Tokyo Stadium
28 Dom 6 Ott C Francia - Tonga 9:45 Kumamoto Stadium
29 Mar 8 Ott B Sudafrica - Canada 12:15 Kobe Misaki Stadium
30 Mer 9 Ott C Argentina - Stati Uniti 6:45 Kumagaya Rugby Stadium
31 Mer 9 Ott A Scozia - Russia 9:15 Shizuoka Stadium Ecopa
32 Mer 9 Ott D Galles - Fiji 11:45 Oita Stadium
33 Ven 11 Ott D Australia - Georgia 12:15 Shizuoka Stadium Ecopa
34 Sab 12 Ott B Nuova Zelanda - Italia 6:45 City of Toyota Stadium
35 Sab 12 Ott C Inghilterra - Francia 10:15 International Stadium Yokohama
36 Sab 12 Ott A Irlanda - Samoa 12:45 Fukuoka Hakatanomori Stadium
37 Dom 13 Ott B Namibia - Canada 5:15 Kamaishi Recovery Memorial Stadium
38 Dom 13 Ott C Stati Uniti - Tonga 7:45 Hanazono Rugby Stadium
39 Dom 13 Ott D Galles - Uruguay 10:15 Kumamoto Stadium
40 Dom 13 Ott A Giappone - Scozia 12:45 International Stadium Yokohama

CLASSIFICHE
(Tra parentesi la differenza punti)

Pool A: Giappone 14 (+46), Irlanda 11 (+52), Scozia* 5 (+10), Samoa 5 (-28), Russia 0 (-80). *una partita in meno. 
Pool B: Sudafrica* 10 (+90), ITALIA* 10 (+20), Nuova Zelanda 9 (+73), Namibia 0 (-79), Canada 0 (-104). *una partita in più.
Pool C: Inghilterra* 15 (+99), Francia 9 (+26), Argentina* 6 (-15), Tonga 0 (-48), Stati Uniti 0 (-62). *una partita in più.
Pool D: Australia 11 (+49), Galles* 9 (+33), Fiji 7 (+14), Georgia 5 (-38), Uruguay 4 (-58). *una partita in meno.


Quarti di Finale 
41 Sab 19 Ott – QF1: 1 Pool C - 2 Pool D 9:15 Oita Stadium
42 Sab 19 Ott – QF2: 1 Pool B - 2 Pool A 12:15 Tokyo Stadium
43 Dom 20 Ott – QF3: 1 Pool - 2 Pool C 9:15 Oita Stadium
44 Dom 20 Ott – QF4: 1 Pool - 2 Pool B 12:15 Tokyo Stadium

Semifinali 
45 Sab 26 Ott – SF1:  QF1 - QF2 10:00 International Stadium Yokohama
46 Dom 27 Ott – SF2: QF3 - QF4 10:00 International Stadium Yokohama

Finali
47 Ven 1 Nov – Finale terzo posto 10:00 Tokyo Stadium
48 Sab 2 Nov – Finale 10:00 International Stadium Yokohama © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma