Napoli-Liverpool: Meret parate da campione, Mertens non si ferma più, Llorente decisivo

Martedì 17 Settembre 2019 di Pasquale Tina
Meret 7 - Blinda il risultato con un paio di interventi decisivi prima su Mané, poi su Salah.
Di Lorenzo 7 - Gioca una partita tatticamente esemplare, chiudendo alla grande sui fenomeni avversari.
Manolas 5,5 - Chiude coi crampi e dopo un paio di pasticci. Sui palloni alti, in compenso, svetta.
Koulibaly 7,5 - Un gigante. Finalmente è tornato. Kalidou, quello vero, non lo supera nessuno.
Rui 7 - Tra i migliori, sia in fase di contenimento che di spinta. Riesce a limitare persino Salah.
Callejon 6 - Un merito su tutti, quello di aver pescato con esperienza il rigore che sblocca la gara.
Allan 6 - Esce dal campo stremato, dopo aver fatto a botte coi giganti avversari. Vincendo, qualche volta.
Fabian 6 - A corrente alternata, si riscatta alla grande nel finale quando Ancelotti lo sposta sulla sinistra.
Insigne 6 - Gioca da esterno sinistro con grande generosità. Lascia spazio a Zielinski nella ripresa.
Mertens 7 - Segna il rigore che sblocca il risultato e ci mette lo zampino anche nel raddoppio: un leone, per tutti i 90'.
Lozano 5,5 - Non riesce a sfuggire mai a Van Dijk e non incide: sostituito
Zielinski 6 - Prende il posto di Insigne in un finale in cui serve soprattutto cuore.
Llorente 7 - Determinante. Entra sullo 0-0 e con la squadra in affanno, dà e riceve botte e poi chiude la partita.
Elmas n.g. - Un quarto d'ora al posto di Allan con luci e ombre.
Adrian 6,5 - Prodigioso in avvio di ripresa su Mertens, non può evitare nel finale il ko ai suoi.
Alexander-Arnold 6 - Gioca insolitamente basso, anche perché deve tenere a bada prima Insigne e poi Fabian.
Van Dijk 6,5 - Colosso della difesa dei Reds, sbroglia tante matasse insidiose.
Matip 6,5 - Buona prova in fase di anticipo, cala appena nei minuti finali.
Robertson 5 - Il peggiore dei suoi. Suo il fallo che determina il rigore che sblocca la partita.
Henderson 6,5 - Cuore di capitano, lascia spazio negli ultimi minuti a Shaqiri per l'assalto finale.
Fabinho 6 - Metronomo del gioco del Liverpool, si fa apprezzare anche per i palloni recuperati.
Milner 5,5 - Nervoso e pasticcione, sbaglia qualche pallone di troppo e viene sostituito.
Salah 6,5 - Spina nel fianco della difesa del Napoli, non trova il gol solo per un super Meret.
Firmino 6 - Meno brillante di altre occasioni, ma sempre in grado di tenere in apprensione il San Paolo.
Manè 6 - Riesce ad arpionare palloni in modo miracoloso, ribaltando il fronte. Un solo errore, in fase di appoggio a Salah.
Wijnaldum 6 - Prende il posto di Milner a metà ripresa e il Liverpool alza il baricentro.
Shaqiri n.g. - Klopp lo manda in campo per disperazione, ma l'azzardo non dà frutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma