Libia, raid aereo su ricevimento di nozze: 43 morti. Haftar smentisce un suo coinvolgimento

Lunedì 5 Agosto 2019
Libia, raid aereo su ricevimento di nozze: 43 morti. Haftar smentisce un suo coinvolgimento

Sarebbe di almeno 41 morti e 60 feriti, 30 dei quali in maniera grave, il bilancio del raid attribuito alle forze del generale Haftar su un ricevimento di nozze nella città di Marzak, nel sud della Libia. A riferirlo la tv Arabi21news che cita come fonte un parlamentare libico a Tripoli, Rahma Abu Bakr.

LEGGI ANCHE Libia, liberati 350 migranti del centro bombardato da Haftar

LEGGI ANCHE Libia, attacco aereo a centro migranti: almeno 100 morti e 80 feriti. Haftar: sbagliato obbiettivo

Secondo Abu Bakr, gli aerei del generale avrebbero effettuato almeno 4 incursioni sullo stesso ricevimento, e secondo quanto ha riferito il consigliere comunale Marzouk Mohamed Omar, un altro aereo ha bombardato il quartiere residenziale di al Kalaa provocando altri morti.

Le truppe di Haftar, però, citate dalla Bbc, smentiscono un loro coinvolgimento, confermando un bombardamento aereo con un drone sulla cittadina, ieri in tarda serata. Secondo i media filo- Haftar, il raid ha preso di mira «mercenari ciadiani», come vengono definiti i miliziani del gruppo etnico Tabu, in conflitto con le forze del maresciallo, con combattimenti violenti registrati da sabato. Il bilancio del bombardamento è salito a 43 morti e 51
feriti.

 

Ultimo aggiornamento: 6 Agosto, 10:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma