Juve, aperta la trattativa col Chelsea che non vuole liberare Sarri gratis

Giovedì 13 Giugno 2019 di Alberto Mauro

Lo scenario è delineato ma non ancora definito, da due settimane ogni giorno sembra quello giusto per chiudere il tormentone sulla panchina della Juve, ma puntualmente viene a mancare l’ultimo passaggio che rimanda firma e annuncio. Tra Sarri e la Juventus non ci sono più segreti: l’accordo allenatore – società è totale ma subordinato a un Chelsea che comanda il gioco in virtù di un contratto in scadenza 2021, Abramovich non ha intenzione di liberarlo gratis come sperato inizialmente dalla dirigenza juventina. Indennizzo, sconto sulla rata di Higuain o accordo su operazioni future, al momento tutte ipotesi percorribili per sbloccare la situazione, negli ultimi giorni il Chelsea ha espresso la volontà di monetizzare l’addio anticipato di Sarri – cosa che ha di fatto rallentato i tempi di un’operazione in dirittura d’arrivo –, aprendo una trattativa con Ramadani per conto di una Juventus decisa a venire incontro alle richieste di Abramovich, per chiudere nel più breve tempo possibile. Ed evitare di rivivere le tempistiche dell’approdo di Sarri al Chelsea a metà luglio 2018, dopo una trattativa estenuante con il Napoli e con Antonio Conte, regolarmente in campo a dirigere l’allenamento il primo giorno di ritiro. Il ds Paratici ieri è volato a Londra, anche se ufficialmente il motivo è la cessione di Cancelo. Il sogno proibito Guardiola rimarrà tale, nonostante l’onda social che continua a cavalcarlo da settimane. «Ho due anni di contratto – la risposta alle voci di alcuni media inglesi riguardo un presunto addio alla fine della prossima stagione - se non mi mandano via, resterò. Nessun anno sabbatico; le notizie escono, si copiano e non si verificano».
E intanto si va a delineare la nuova Juve di Sarri, che ha richiesto espressamente Icardi (la Juve vuole inserire Dybala nell’operazione) ma senza fretta, disposto a sacrificare uno tra Mandzukic e Higuain. A centrocampo il punto di riferimento è Pjanic, mentre il pupillo Rugani ha rinnovato fino al 2024 come Bentancur. Intanto la Juve è ad un passo dal terzino classe 2002 dell’Alaves Javi Lopez mentre ieri ha perfezionato l’acquisto del centrale ivoriano classe Traorè dall’Empoli (circa 13 milioni), sarà girato in prestito al Sassuolo.

Ultimo aggiornamento: 11:22


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma