Premiati i migliori arbitri della Tuscia. A Tamburrini il premio Scapecchi, per Chindemi quello alla carriera

Mercoledì 12 Giugno 2019 di Paolo Baldi
Gli arbitri premiati
Si è svolta a Civita Castellana (Viterbo), la consegna dei premi sezionali organizzata dall’Associazione italiana arbitri di Viterbo.

 Dopo i saluti del presidente Luigi Gasbarri sono stati consegnati i riconoscimenti nelle varie categorie a  Pierpaolo Bruzzichini, Giacomo Giacomini, Giulio Lattanzi, Francesco Maria Ricci, Marcos Modoni, Carlo Pone, Matteo Mazzieri, Daniele Sisti, David Boninsegna, Fabio Ferlicca, Leonardo Fabbri, Alessio Pangrazi, Giovanni Garofalo, Alessio Lilla, Alessandra Iannone, Alessandro Scorsino, Francesco Milocco, Andrea Rota, Federico Moretti, Silvio Settimi, Gabriele Mattioni, Francesco Raccanello, Silvia Stavagna e Angelo Ricci.

Dei premi speciali a Rinaldo Menicacci, Marco Pallucca, Gian Luca Sili, Francesco Tomolillo, Luigi Zucca e Mario Santostefano. Un ringraziamento è andato al vescovo Romano Rossi, rappresentato dal professor Erasmo Di Giuseppe e alla società sportiva Jfc Civita Castellana, per aver messo a disposizione degli arbitri il campo sportivo per gli allenamenti.

Commozione al momento della consegna dei riconoscimenti ai dirigenti regionali Pino Quaresima e Luigi Galliano e all’arbitro viterbese Alessandro Chindemi, che è stato premiato per la brillante carriera arbitrale. Al termine il conferimento dei premi più ambiti. Quello intitolato alla memoria di “Fausto Scapecchi” è andato al giovane Alessandro Tamburrini, mentre il premio “Igino Achilli” è stato consegnato al dirigente Pierluigi Amadeo.

Il premio dedicato a “Giuseppe Ioncoli” è stato conferito all’osservatore arbitrale Aldo Santini, quello intitolato ad “Antonio Nigro” all’arbitro Gerardo Simone Caruso e quello in memoria di “Umberto Aspromonte” all’assistente arbitrale Danilo Giacomini. «La manifestazione è stata un successo – commenta Gasbarri, presidente della sezione – e devo dire grazie a tutti i miei collaboratori che hanno dato il massimo. Ringrazio le autorità e i dirigenti nazionali dell’Aia Archinà e Carbonari. Un saluto particolare al presidente del comitato regionale, Luca Palanca».

Il prossimo appuntamento per i fischietti viterbesi è sabato 15 giugno con “Fischiamare”, l’allenamento in pineta seguito da un meritato riposo sulla spiaggia di Montalto di Castro.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma