A Palazzo Altemps tutte le arti in un premio

Giovedì 6 Giugno 2019 di Gustavo Marco Cipolla

Riconoscimenti ad arte al Museo nazionale romano di Palazzo Altemps, vicino a piazza Navona, per il XIV “Premio Margutta. La via delle Arti”, ideato da Antonio Falanga con l'organizzazione di Grazia Marino e la conduzione di Cinzia Malvini. Nel chiostro, sublimato da antichi tesori, arrivano tra le foto di rito i premiati. Personalità del mondo dell'informazione e dello spettacolo, ma non solo, che si sono distinte per successi e professionalità. La bella Violante Placido riceve il premio per il Cinema da Gino Tozzi, Enrico Brignano, in compagnia della sua Flora Canto, per il Teatro da Eduardo Tasca e Andrea Delogu per la Letteratura da Cinzia Guido, assessore alla cultura del Municipio I. Alberto Matano del Tg1 viene premiato da Antonia Doronzo per il Giornalismo, Cristina Parodi per la Tivù così come Monica Marangoni che, per il programma “L'Italia con voi”, è omaggiata da Roberto Carminati con la scultura "Fontana degli Artisti" del maestro orafo Gerardo Sacco. Il podio della Musica è di Gegè Telesforo, premiato da Marina Viro, per l'Arte il riconoscimento va al museo che ospita l'evento e dalle mani di Bettina Giordani viene ritirato dal direttore Daniela Porro. Per la sezione Stampa se lo aggiudica un sorridente Davide Desario, direttore di Leggo, omaggiato da Valerio Marchetti. Fashion award da Antonio Franceschini per Domenico Vacca, mentre tra il bel canto di Giovanna Gattuso, i brindisi e il buffet veg offerto da Claudio e Tina Vannini, la cerimonia prosegue con i premi “Italian Style” all'imprenditoria per Sergio Valente, Gianluca Mech, Valerio Turchi, Beatrice Trebisacce, Massimo Ruzzi, Amit e Ilan Dabush.

Ultimo aggiornamento: 11:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma