Donna operata al cuore a Salerno: i medici trovano una valvola impiantata da Christiaan Barnard 50 anni fa

Giovedì 23 Maggio 2019
Donna operata al cuore a Salerno: i medici trovano una valvola impianta da Christiaan Barnard

Un pezzo di storia della medicina mondiale è passato per le mani dei cardiochirurghi dell'azienda ospedaliero-universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. La settimana scorsa, i medici si sono trovanti alle prese con una protesi cardiaca impiantata da Christiaan Barnard, l'autore del primo trapianto di cuore della storia dell'umanità (1967).

LEGGI ANCHE Trapianti, scoperto il gene che provoca il rigetto: si potranno ridurre i casi di incompatibilità

La signora di sessant'anni stesa sul tavolo operatorio dell'ospedale salernitano, aveva soltanto 5 anni quando scoprì di avere un serio problema alla valvola cardiaca. I genitori si informarono e, dopo un'attesa di 5 anni, riuscirono a farla operare lontano da casa, a Città del Capo, in Sudafrica. La bimba, che ormai aveva compiuto 10 anni, fu sottoposta a un intervento al cuore che, all'epoca, aveva una mortalità non trascurabile. Passò 4 mesi nel centro sudafricano Groote-Schuur seguita con cura da Christiaan Barnard, il cardiochirurgo che aveva eseguito l'operazione.

Gli specialisti del Ruggi hanno potuto notare la straordinaria durata della valvola: «Non si ha documentazione di un'altra valvola durata cinquant'anni», scrivono in una nota. Un intervento che sembrava normalissimo si è trasformato per i medici coinvolti in una grande emozione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma