ROMA

Roma, invita i genitori alla laurea, ma era una bugia: studentessa scompare per ore

Giovedì 18 Aprile 2019
2
Ai genitori aveva raccontato che era il giorno della laurea. E mamma e papà sono arrivati a Roma per assistere alla discussione della tesi della figlia. Solo che non c'era nessuna laurea. La giovane aveva raccontato un epilogo non vero. E in preda all'ansia è salita su un treno diretto a nord lasciando a casa corona d'alloro e vestito della festa. A rintracciare la 25enne studentessa fuori sede sono stati gli agenti della Polizia Ferroviaria mercoledì pomeriggio. Il papà e la mamma, convinti di dover assistere alla discussione della tesi della figlia, si sono preoccupati non sentendola per ore. Solo una volta denunciata la scomparsa ai carabinieri di Parioli, hanno scoperto la bugia della figlia, fuggita da una laurea che non avrebbe preso.

Subito sono scattate le ricerche, che sono passate attraverso la localizzazione del cellulare: la ragazza è stata individuata in viaggio su un treno diretto a nord. Grazie anche alla descrizione fornita dai genitori, il capotreno ha confermato la presenza della venticinquenne a bordo del convoglio. Gli agenti l'hanno attesa alla stazione di Firenze Santa Maria Novella e sono rimasti con lei finché non sono arrivati mamma e papà.
Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma