Juventus, Allegri: «Dovremo essere delle iene». Chiellini e Mandzukic out

Lunedì 15 Aprile 2019 di Alberto Mauro
1

Stavolta non è pretattica e molto probabilmente una decisione definitiva arriverà solo domani mattina: nell’ultimo allenamento alla Continassa Allegri ha provato sia il 4-3-3 con Dybala al posto dell’infortunato Mandzukic sia il 4-4-2, senza la Joya e con De Sciglio e Cancelo sulla fascia destra, la coppia offensiva Ronaldo Bernardeschi. Dubbi che non scalfiscono Max, al pari delle assenze. “L’infortunio di Mandzukic non mi sconvolge, devo decidere chi far giocare al suo posto. Al suo posto Kean, Dybala o nessuno dei due. Se gioca uno dei due uno tra De Sciglio o Cancelo sta fuori. Se non gioca nessuno dei due allora spazio a De Sciglio e Cancelo insieme. Douglas Costa è convocato ma non può giocare dal primo minuto, può essere decisivo anche solo mezzora”. L’atteggiamento conta più dell’1-1 ad Amsterdam. “Bisogna avere tutti sani in queste partite: devono andare in campo ed essere delle iene. L’Ajax è una squadra diversa dall’Atletico. L’ andata non conta nulla, è una gara secca. Sarà una partita infinita, aperta fino alla fine. Dobbiamo fare attenzione ai dettagli e alla fase difensiva. Ronaldo sta meglio, al momento della partita è un altro giocatore, glielo si legge in faccia. Domani Dybala potrebbe essere capitano se gioca, altrimenti Bonucci. Se saremo pazienti o aggressivi? Vanno capiti i momenti della partita, un colpo noi e un colpo loro, anzi, tre colpi noi e un colpo loro”.

Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 10:28


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

E i topi brindano ai 100 giorni senza assessore all’ambiente

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma