Davide Astori, un anno fa la morte. I genitori: «Ricordatelo». Applausi negli stadi

Domenica 3 Marzo 2019
Davide Astori, un anno fa la morte. I genitori: «Ricordatelo». Applausi negli stadi

La giornata del ricordo di Davide Astori alla vigilia del primo anniversario della scomparsa è cominciata prima di Atalanta-Fiorentina. Tanti tifosi viola al seguito della squadra, molti con indosso la maglia e la scritta 'Astori 13 ciao capitanò sono partiti in anticipo per recarsi al cimitero di San Pellegrino Terme (Bergamo) dove riposa il capitano. Hanno depositato mazzi di fiori, corone, sciarpe, tra lacrime e commozione. La stessa che si è vista in campo e sugli spalti durante la partita all'«Atleti Azzurri d'Italia», quando al 13' è comparsa sugli schermi la foto del giocatore. 

LEGGI ANCHE La curva del Rieti ricorda Astori con uno striscione: "Astori 13, presente"

L'atalantino Ilicic ha messo fuori la palla e non ha trattenuto qualche lacrima, mentre tutto il pubblico era in piedi ad applaudire, tra striscioni e bandiere. Stasera Stefano Pioli, la squadra viola e alcuni dirigenti restano a Bergamo per poter essere presenti domani alle otto a San Pellegrino per la messa voluta dalla famiglia di Astori: papà Renato, mamma Anna, i fratelli Marco e Bruno, la compagna del giocatore Francesca che lo rese padre tre anni fa di Vittoria. E proprio i genitori hanno diffuso oggi una toccante lettera dall'incipit emblematico: «Un anno senza Davide non si può raccontare. Non esistono le parole, ma forse neanche servono, perché quello appena passato è stato un anno CON Davide, in un modo diverso e che non avremmo mai voluto scoprire». Poi un invito a tutti: «Continuate a ricordarlo e non stancatevi di raccontarlo. Rivederlo sorridere in una foto, osservarlo correre nelle immagini, sentirlo nei vostri aneddoti non ci fa soffrire: per noi è come riabbracciarlo ogni volta». 
 


La messa sarà un momento intimo e privato. Ad officiare la funzione religiosa don Brescianini: «Sarà una cerimonia semplice e raccolta, l'occasione per dire che non si chiude una pagina bensì se ne è aperta un'altra» ha dichiarato alle telecamere di Rai Toscana. Domani non saranno presenti Diego e Andrea Della Valle impegnati per lavoro negli Usa: i proprietari del club viola presenzieranno ad una messa pubblica nella Basilica di San Lorenzo di Firenze, il 12 marzo alla 18. Intanto già oggi alle finestre e sui terrazzi di molte case del capoluogo toscano sono apparse bandiere viola con la scritta 'Astori 13', le stesse che hanno sventolato a migliaia mercoledì scorso al Franchi durante la semifinale d'andata di Coppa Italia tra Fiorentina e Atalanta.

Ultimo aggiornamento: 4 Marzo, 09:09


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma