Juventus, via libera del CdA a bond non convertibile. Arriva Ramsey

Martedì 12 Febbraio 2019
(Teleborsa) - Nuovo prestito obbligazionario per la Juventus, con l'obiettivo di dotare la società di risorse finanziarie per la propria attività ottimizzando la struttura e la scadenza del debito.

Il Consiglio di Amministrazione (CdA) della Juventus Football Club S.p.A. ha deliberato la possibilità di emettere in una o più tranche, entro il 30 giugno 2019, un bond non convertibile per un importo nominale complessivo compreso tra 100 milioni e 200 milioni di euro, con collocamento riservato a investitori qualificati.

Ammontare, durata e caratteristiche dell'emissione obbligazionaria verranno determinate in maniera puntuale sulla base delle opportunità offerte dal mercato. È inoltre previsto che le obbligazioni siano quotate presso un mercato regolamentato o un sistema multilaterale di negoziazione dell'Unione Europea.

Ieri, 11 febbraio 2019, la società calcistica ha comunicato di aver perfezionato un contratto di prestazione sportiva con il calciatore Aaron James Ramsey con effetti dal 1° luglio 2019 e scadenza al 30 giugno 2023. A fronte del tesseramento del calciatore, Juventus sosterrà oneri accessori per 3,7 milioni di euro, pagabili entro il 10 luglio 2019.

Positiva la reazione del titolo del Club bianconero a Piazza Affari: +2,68%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in campo per Sara tre anni dopo la tragedia

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma