ALIMENTAZIONE

Dieta ricca di proteine: ecco gli errori più pericolosi

Venerdì 8 Febbraio 2019
Dieta ricca di proteine: ecco gli errori più pericolosi

Selezionare le proteine sbagliate, trascurare le proteine vegetali, mangiare troppe proteine, non bere abbastanza acqua, eliminare altri gruppi alimentari e non fare attività fisica: sono questi i sei errori comuni da evitare in una dieta ricca di proteine. È quanto emerge da un focus pubblicato sul magazine online 'In a Bottlè (www.inabottle.it) sul rapporto tra acqua e corretta alimentazione. Le cattive abitudini quando si passa a una dieta iper-proteica sono sottolineate dal dott. Josh Axe, co-fondatore di Ancient Nutrition.

Obesi individuabili già da bambini: ricerca svela predisposizione genetica

Fra queste il non bere abbastanza acqua è certamente uno dei comportamenti più negativi. In questi errori alimentari in genere cadono quelli che vogliono avere un fisico scolpito e che, oltre a passare ore ed ore in palestra, necessariamente seguono una dieta ad alto contenuto proteico. Questo perché mangiare una quantità elevata di proteine consente ai muscoli di svilupparsi e rafforzarsi, mantenendo alto il tasso metabolico. Aumentare l'assunzione di proteine, però, necessita di dovute accortezze legate al proprio regime alimentare. In sintesi, bisogna selezionare cibi sani come il pesce pescato in mare aperto, la carne allevata nei pascoli, il pollame senza pelle, le uova e il latte; alimenti proteici a base vegetale come fagioli e lenticchie sono ricchi di vitamine e minerali chiave non presenti nella carne e forniscono anche una buona quantità di fibre.

Esagerare con le proteine può avere diversi effetti negativi sulla salute determinando ad esempio un aumento di peso. E ancora le proteine contengono un composto chiamato azoto il cui eccesso viene espulso dal corpo attraverso i liquidi, motivo per cui è importante aumentare l'assunzione di acqua. Non bisogna evitare tutti gli altri alimenti, i carboidrati come frutta, verdura e cereali integrali che sono ricchi di antiossidanti, vitamine, minerali e fibre e infine è consigliabile svolgere almeno 150 minuti di attività aerobica moderata o in alternativa 75 minuti di attività vigorosa ogni settimana.

Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio, 19:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma