ROMA

Mercato, aperta la caccia ai desaparecidos

Domenica 6 Gennaio 2019 di Eleonora Trotta
Ignorati. Dimenticati da tecnici e fantallenatori, anche i più romantici e speranzosi. Insomma, desaparecidos. Sono i calciatori scomparsi per motivi tattici e fisici, ora alla ricerca di una nuova vetrina. La rosa è destinata infatti a ridursi: le trattative impostate sono pronte a decollare. Ecco l’11 titolare: Marchetti; Karsdorp, Caceres, Ranocchia, Tavares; Montolivo, Coric, Halilovic; Lapadula, Destro, Thereau.
DIFESA
Marchetti a Genova ha pagato l’esplosione di Radu e una condizione fisica non al top. Ha delle offerte in B e all’estero: l’ostacolo è l’ingaggio. Il reparto difensivo è tra i più assortiti, tante le squadre che cercheranno di piazzare i loro esterni e centrali per risparmiare stipendi importanti. Ed è il caso della Roma. I giallorossi discutono da tempo con il Feyenoord per il ritorno di Karsdorp: il nodo è la formula del trasferimento. Il Parma invece attende Caceres, mentre Ranocchia, zero minuti fin qui, è stato proposto in Premier, al Bologna e all’Empoli. Stesso minutaggio per Tavares: il terzino brasiliano, arrivato in estate dal San Paolo, non è mai sceso in campo con la Sampdoria.
TRIS ROSSONERO
Altrettanto ricco il centrocampo, colorato di rossonero. Halilovic, Bertolacci e Montolivo hanno collezionato in tre zero minuti in A. Il primo è stato l’ultimo regalo della coppia Fassone-Mirabelli al Milan, un acquisto lampo, perfezionato pochi giorni prima del loro addio, lo scorso luglio. Il mediano romano, invece, ha dovuto rinunciare al suo debutto, in piena emergenza, ufficialmente per un guaio muscolare. Nota la storia di Montolivo, da ex capitano del Milan a esubero di lusso. Rino Gattuso contro la Fiorentina gli ha preferito un Calabria adattato. La spiegazione del tecnico calabrese non si è fatta attendere: «Gli altri stanno meglio di lui, non c’è accanimento». Così come la replica piccata dell’agente Branchini: «Non può essere diventato l’ultimo calciatore della rosa, va oltre la logica». Tornando alla Roma, in cima alla lista dei partenti c’è Coric. Dopo aver rifiutato la scorsa estate una serie di opportunità, l’ex Dinamo Zagabria adesso valuta con il suo entourage la destinazione migliore. La sua tecnica non è in discussione. Ma già in Croazia aveva evidenziato dei limiti dal punto di vista del dinamismo e della personalità, tanto che in molti si erano meravigliati del suo salto alla Roma, senza prima uno step intermedio.
BOMBER DISPERSI
Finiti nel dimenticatoio anche Destro, Lapadula e Thereau. L’attaccante del Bologna è stato proposto più volte all’estero, ma al momento non c’è sintonia sulle cifre del contratto: guadagna 1,8 milioni di euro a stagione, un ridimensionamento è necessario per rimettersi in gioco. La punta del Genoa ha richieste in B e all’estero, mentre il viola ex Udinese si conferma un caso misterioso: appena 26’ quest’anno in campo. Meritano una menzione gli altri dimenticati protagonisti di gennaio: Spinazzola, Rog, Diawara, Kean, Pjaca e Favilli. Tuttavia, lo stop di Cuadrado obbliga la Juve a considerare anche una possibile permanenza dell’esterno classe ‘93, nei radar di Genoa, Samp, Bologna e Parma. Empoli su Lapadula.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma