Freccero: «Luca e Paolo faranno Toninelli a Quelli che il calcio, nessuna epurazione»

Sabato 5 Gennaio 2019
4

«Ho chiesto a Luca e Paolo di fare la parodia di Toninelli in diretta a "Quelli che il calcio"». Lo annuncia Carlo Freccero interpellato dall'AdnKronos. «Questo dimostra - aggiunge il direttore di Rai2 con tono ironico - come siano stati epurati. Gli ho chiesto infatti anche di salutarmi in diretta Michele Anzaldi», riferendosi al deputato del Pd, segretario della commissione di Vigilanza Rai, che lo aveva accusato di voler eliminare la satira dei due comici dalla seconda rete.

Il Pd contro Freccero: «Luca e Paolo cacciati dalla Rai per la gag su Toninelli»

«Conosco Carlo Freccero da tempo e conosco bene la sua follia creativa. Ha sempre amato la provocazione. Il suo non mi sembra un 'diktat bulgarò. Non ce lo vedo come epuratore, dovrebbe contraddire tutta la sua storia». Massimo Ghini, conversando con l'AdnKronos, spezza una lancia a favore del direttore di Rai2, Carlo freccero, nel mirino per l'annunciata cancellazione della striscia di satira 'Quelli che... dopo il tg' di Luca e Paolo, è Massimo Ghini. «Fatti del genere sono sempre successi: la satira si nutre anche della contestazione. Se la satira non avesse questa forza non sarebbe più satira. Mi ricordo ancora Tognazzi e Vianello censurati per aver preso in giro il presidente della Repubblica Gronchi caduto dalla sedia. E ricordiamoci che uno dei due partiti che governa l'Italia è diretto dall'esterno da un signore, Beppe Grillo, che venne buttato fuori dalla Rai di Craxi. In fondo, certe censure portano pure fortuna», aggiunge ironico l'attore.

Nel corso della conferenza stampa dell'altro ieri per la presentazione della nuova Rai2, il direttore della rete Carlo Freccero aveva spiegato di voler di ridare spazio alla satira con Daniele Luttazzi, dopo la fine dell'era di Silvio Berlusconi e Matteo Renzi. Una battuta che non deve essere passata inosservata dalle parti del Pd, che oggi va all'attacco proprio sul tema della censura. E non a caso a scendere in campo è anche l'ex premier. Nel mirino lo stop alla striscia quotidiana, in onda in access prime time, 'Quelli che... dopo il tg' con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, cancellati, secondo i dem, per aver preso in giro, tra gli altri, il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli.

«Mi spiace che il nuovo-vecchio direttore di Rai2 Freccero abbia cancellato la striscia di Luca e Paolo sul Tg2 - aveva scritto Renzi -. Luca e Paolo mi hanno fatto morbido tante volte, sono stati loro a trasformare 'Stai serenò in un tormentone, durante il Sanremo 2014. Dicono che la loro esclusione derivi dal fatto che facessero ironie su Toninelli. Non credo sia questo il motivo: Toninelli fa ridere anche da solo». È un fuoco di fila quello dei parlamentari dem: secondo Salvatore Margiotta Freccero «si è guadagnato sul campo il nuovo titolo di Epurator», mentre secondo Francesco Verducci il nuovo direttore «pare voglia trasformare Rai 2 nel Minculpop del sovranismo».

 

Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 14:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma