Vacanze sulla neve: le mete straniere per sciare low-cost

Mercoledì 12 Dicembre 2018 di Paolo Travisi
Piste da sci a Solden in Austria
Sciare con un occhio attento al portafoglio è possibile. Anche se si decide di trascorrere la classica settimana bianca su una pista da sci all'estero. Il famoso sito di prenotazioni online Booking, infatti ha stilato una lista di destinazioni da sci, mettendo a confronto circa 300 mete invernali dove è possibile praticare questo sport risparmiando. Ed anche se l'Italia è tra i paesi al mondo con un'ampia offerta di località invernali, si può approfittare delle ormai vicine vacanze di Natale per una sosta all'estero. Ma con la tuta e gli scarponi in valigia.
Iniziamo dalle mete più esotiche, come Niseko in Giappone, che offre panorami incredibili sul Monte Yōtei, la cui silhouette è molto simile al più noto Monte Fuji, il più alto del Paese del Sol Levante. Niseko, con piste per tutti i livelli, è abbastanza frequentata nei mesi centrali dell'inverno, ma basta attendere fine marzo quando i prezzi degli impianti di risalita e delle strutture diminuiscono del 50%.
Se all'oriente si preferiscono le montagne del Nord America, a Killington nel Vermont, c'è la più grande stazione sciistica degli Stati Uniti, nota col nome di “Beast of the East”. Molto rinomata tra gli appassionati di snowboard, in questa zona di montagna, il prezzo dei resort è generalmente più accessibile fino alla metà di dicembre, quando il costo delle strutture cala fino al 50%.
Poco più a nord, a Stoneham in Canada, poco distante da Quebec City, località immersa nella natura dei Monti Laurenziani, dove abbonda lo sciroppo d’acero, gli impianti sono già aperti da novembre e gli sconti si concentrano nelle prime settimane di dicembre, con risparmi fino al 40%.
Avviciniamoci all'Italia, per andare in Austria a Sölden, viste spettacolari, immortalate anche in uno dei film della saga di James Bond, con il leggendario Ghiacciaio Rettenbach, scelto per anni come punto di partenza della Coppa del Mondo di Sci Alpino. La bassa stagione qui coincide con i mesi di novembre fino a metà dicembre, mentre è da evitare l’alta stagione di gennaio.
Chiudiamo con la Repubblica Ceca. Rokytnice è il posto ideale per chi ha ancora qualche dubbio con gli sci ai piedi. Qui infatti le piste sono larghe e le discese morbide, e tra l'altro ci sono 600 chilometri dedicati agli amanti dello sci di fondo. La Repubblica Ceca, paese già più economico nel costo della vita, potrebbe essere la meta ideale per una settimana bianca veramente low-cost. I primi giorni di marzo, tariffe in discesa del 40%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma