ROMA

Roma, principessa non paga i vestiti e picchia impiegato del negozio con la spazzola: arrestata

Martedì 28 Agosto 2018 di Marco Carta
63

Stava uscendo senza pagare i vestiti. Scoperta, ha picchiato l'impiegato del grande magazzino con una spazzola per capelli. Doveva essere una giornata di shopping in vista del 61esimo compleanno, invece domenica per la principessa Lucrezia Odescalchi si è chiusa nel peggiore dei modi: con un arresto per rapina impropria. A fermare la donna sono stati i carabinieri di Piazza Dante, che sono intervenuti mentre picchiava un senegalese, impiegato del punto vendita Ovs in via Appia. Il giovane aveva sorpreso la nobildonna mentre cercava di uscire dal negozio senza pagare i 48 euro di un piumino e di una t-shirt «ai quali aveva strappato preventivamente l'etichetta», come si legge nel capo d'imputazione. Ma una volta scoperta, di fronte alla richiesta dello scontrino, ha iniziato a colpirlo con la spazzola, causandogli lievi escoriazioni al braccio. «I cartellini non li ho strappati io. Ed ero disposta a pagare». Quando ieri mattina la principessa si è ritrovata in tribunale per la direttissima in questo modo ha provato a difendersi. Senza però riuscire a convincere i giudici. Che hanno convalidato il suo arresto, lasciandola libera in attesa di processo.

  Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma