Lazio-Roma, le pagelle dei giallorossi: Manolas dà spettacolo, Strootman intelligente

Lunedì 16 Aprile 2018 di Alessandro Angeloni
6
Gli eroi di martedì non si ripetono. Capita. 
ALISSON 6
Il tiro di Parolo gli accarezza i capelli, è l’unico brivido della prima parte di gara. Spaventi ridotti al minimo anche nella ripresa: non subisce un solo tiro nello specchio.
FAZIO 6,5
Un rinvio sbagliato agita la difesa, serata discreta, fatta di buoni interventi, chiusure preventive e anche di qualche leggerezza di troppo, specie in fase di impostazione. Regge col fisico nel duello aereo con Milinkovic. Di testa è impressionante.
MANOLAS 7
Una chiusura in scivolata sotto la Monte Mario è spettacolare ed efficace, un mezzo liscio manda in porta Immobile e il rischio gol è grosso. Poi cade per i crampi e qualche problemino muscolare. Combattente sfinito.
JESUS 6,5
Si becca un’ammonizione condizionante, che però lo limita fino a un certo punto. Chiude bene da centrale dei tre, dopo una partita attenta, con poche sbavature. 
PERES 6,5
Gli danno il pallone spesso e volentieri, i suoi compagni si fidano e lui ripaga tutti con una buona prestazione, svincolato da allarmanti compiti difensivi. Sfiora (un po’ se lo mangia) il vantaggio, colpendo un palo. Nella ripresa soffre la fisicità di Lukaku e, dopo l’uscita di Manolas, passa a sinistra.
STROOTMAN 6,5
Combatte in mezzo al campo, arpionando palloni da destra e da sinistra, prova anche qualche imbucata. Prestazione intelligente, di regia e contrasti. 
DE ROSSI 5,5
La testa gira, le gambe molto meno. Non ripete la prestazione da robot di martedì scorso. Sbaglia tanto, specie in ripartenza. Rischia un autogol a metà secondo tempo. Riesce comunque a fare diga in area.
KOLAROV 6
Spinge poco, ma con un suo cross mette Dzeko nelle condizioni di calciare in porta. Si raccoglie dietro nel secondo tempo e fa mucchio, specie quando DiFra lo sposta centrale di sinistra.
SCHICK 5
Uno spunto talentuoso sulla destra e scatta l’ammonizione per Radu, nel primo tempo fa in pratica solo quello. Esce dopo dieci minuti della ripresa.
NAINGGOLAN 5,5
Geniale la palla per Peres e da quel momento sembra accendersi. Invece fa poco, con molta confusione. Alcune conclusioni non sono eccezionali. Anche lui non brillante. Tutto nella norma. 
DZEKO 6,5
Arriva male sul pallone di Kolarov e stecca il vantaggio. Fa tutto in un minuto: un colpo di testa finisce per regalare a Strakosha la prima e unica sua parata vera; e anche la traversa, sempre di testa, non è male. E infine, un tiro che sfiora il palo di pochissimo. Poteva chiudere una settimana da libidine. Invece niente.
UNDER 6,5
Subito vivace, prova qualche spunto in velocità, un tiro, fa espellere Radu. 
FLORENZI 6
Difende bene e si propone. 
EL SHAARAWY 6,5
Evita, anche un po’ casualmente, un gol. Aiuta nel forcing finale, con la Lazio in dieci.
DI FRANCESCO 6
Una partita di riflessione, ritmo lento e poche emozioni. La squadra appare un po’ stanca, ma riesce a difendersi con ordine e a subire poco. La settimana, alla fine, è quasi perfetta. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili