Bobo Craxi e l'affondo su Trifuoggi:
«Ha mandato in carcere politici e ora si presenta»

Monday 5 June 2017 di Antonella Calcagni
L'AQUILA - Bobo Craxi ha tenuto a battesimo la lista “Democratici e socialisti per L'Aquila e Le frazioni”. "Il voto dell'Aquila vale doppio perchè è un atto di amore e fiducia. Sono venuto all'Aquila da ragazzo per la Perdonanza – ha esordito Bobo Craxi – Ho un legame antico con la città che si rinnova in questa occasione. Se fossi un cittadino socialista che vuole riconoscersi in una storia ed una identità non avrei dubbi: Voterei il simbolo del garofano rosso". É stato nostalgico l'intervento di Bobo Craxi, parlando del messaggio attuale dei valori del socialismo, unico modo per combattere la globalizzazione. Ha parlato con il lessico socialista ad una platea composta per la maggior parte da compagni. "La vostra lista è continuità nel rinnovamento – ha sottolineato - L'occasione che si presenta è quella di confermare l'area politica che ha governato la città nell'emergenza". Ancora: "Qui all'Aquila vedo che chi ha mandato in carcere politici ora si presenta a sindaco. E' il segno che il potere giudiziario nasconde velleità politiche. Sono certo che Nicola Trifuoggi non diventerà sindaco". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani