Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pedofilia, 900 persone smascherate da Europol e Fbi, salvati 259 bambini, condannato a 30 anni l'amministratore di Playpen

Pedofilia, 900 persone smascherate da Europol e Fbi, salvati 259 bambini, condannato a 30 anni l'amministratore di Playpen
1 Minuto di Lettura
Venerdì 5 Maggio 2017, 21:56 - Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 11:58
Centinaia di sospetti pedofili sono stati arrestati o condannati nell'ambito di una delle «più vaste e impegnative operazioni mai condotte contro lo sfruttamento online dei minori». Lo hanno annunciato oggi l'Fbi e Europol. A lanciare l'operazione nel gennaio 2015 sono stati l'Fbi e il dipartimento di Giustizia Usa, dando la caccia ai membri di Playpen, uno dei più grandi siti pedopornografici del mondo, con oltre 150mila utenti.

Europol ha fornito il suo contributo analizzando e completando i dati necessari ad identificare i membri europei dell'organizzazione. Nel corso dei due anni di indagine sono stati arrestate o condannate 870 persone in tutto il mondo, mentre al di fuori degli Usa, almeno 259 bambini che venivano sfruttati sessualmente sono stati identificati o salvati dai loro sfruttatori. All'inizio della settimana, le autorità Usa hanno condannato in North Carolina a 30 anni di carcere Steven Chase, il 58enne amministratore di Playpen, già in precedenza condannato per pedofilia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA