Grandi manovre dem: il patto dei “saggi” per Calenda leader

di Nino Bertoloni Meli
Nel Pd in pieno caos post sberla elettorale, tornano a farsi sentire i renziani. E per dire a tutti che loro ci sono ancora, e che i destini prossimi del Pd passano anche da loro. Si spiega così la rasoiata di Luca Lotti ad Andrea Orlando («si agita troppo, ma è stato eletto grazie al paracadute»), per non parlare delle fibrillazioni su un ipotetico sostegno dem al tentativo di Di Maio, stoppato sul nascere anche con il contributo attivo di Carlo Calenda, neo iscritto al Pd e pronto a dire la sua sulle questioni del...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 07:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-03-09 09:50:34
Riorganizzatevi come vi pare ma lasciate Di Maio da solo a pagare la bufala che ha propinato sul reddito di cittadinanza. Non gli fornite alibi!
2018-03-09 00:47:11
Speriamo che Calenda ce la faccia a diventare segretario del PD. Così questo partito farà finalmente la fine del PSI, del PLI ecc.
2018-03-09 07:45:51
Il ministro Calenda disse, poco tempo fa, che un gasdotto può passare a 16,5 km.sotto il livello del mare. Povero PD. Paolo Diamante Roma
2018-03-09 02:04:07
Calenda leader ahahahahahah. Il PD è il partito dei Parioli
2018-03-09 17:45:00
Una cosa è certa: se vi inciuciate col m5s sparite dal panorama politico ancora prima di rimetterci piede. Già la maggior parte degli elettori del PD, vuoi per protesta, vuoi per sfiducia nei vertici, vi ha sculacciati a dovere, un inciucio del genere e l'estinzione non ve la leva nessuno! Chi sarà il nuovo segretario? Fate vobis, ma fate i seri!!!
5
  • 9
QUICKMAP