"Bianco, Rosso e Cerchione": le buche di Roma diventano titoli di film e canzoni

di Veronica Cursi
Girando in questi giorni per le strade di Roma, mentre facevamo zig zag tra crateri e voragini grandi come piscine, lo abbiamo pensato un po' tutti: non può essere vero, sarà un film. E il titolo non è neanche difficile da immaginare: "Roma città aperta". Aperta come lo sono le strade della capitale ormai ridotte a veri e propri colabrodi.

E allora qualche romano, come al solito per non piangere, l'ha buttata lì con una battuta e su Twitter è cominciato il gioco del #cinebuche: trasformare titoli famosi di film con il tema buche. Da "Profondo Fosso" a "Sbanda coi lupi", da "Harry te sei perso Sally" a "Foro scatenato", il cinebuche è diventato in poco tempo trend topic.
"Il diario di Bridgestone" e ancora "Il giro di Roma in 80 buche", il popolo del web si è scatenato:  "La leggenda del gommista su via dell’Oceano Pacifico", "Gomme sull’orlo di una crisi di nervi", "Le buche ignoranti", "Bianco, Rosso e Cerchione", "Maledetto il giorno che ce so' cascato".

LEGGI ANCHE A Roma si pesca dentro le buche: il video è esilarante
 


Ma non è finita qui. Visto che la fantasia dei romani è grande almeno quanto le buche che devono cercare di schivare ogni giorno, si è pensato bene di inventarsi anche il #karabuche. Stavolta, da dedicare alla buche, sono i titoli delle canzoni. E il karabuche in poche ore è entrato nelle 10 tendenze più viste. Della serie "canta che ti passa" ecco comparire "Buonanotte Forellino", "Via spericolata", "la terra dei buchi". E ancora: "Carro attrezzi ti scrivo”, "La buca che verrà", “Regina di fori, "Nessuno mi puó riparare", "bucabuca". Ridere per non piangere.

 
Mercoledì 7 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 08-03-2018 10:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-03-07 12:23:36
Ok... divertenti le vignette sui social, ma ora parliamo di cose serie. Secondo voi in Germania non piove e non nevica? Io ci capito spesso e in un pò tutte le stagioni e vorrei sapere come mai da quelle parti non si trova una buca sull'asfalto.... possibile che i loro ingegneri siano depositari di metodologie e materiali a noi sconosciuti? Se così fosse basterebbe andare su a Monaco e pagare la consulenza di un capocantiere... ma siccome NON CREDO che dalle nostre parti si sia all'oscuro di certe tecniche, giungo alla conclusione che la colpa risieda nel modo col quale vengono fatti i bandi per gli appalti. Sono portato a credere che nei bandi non vengano inseriti i capitolati tecnici oppure che questi vengano scritti da Paperoga.... una gara dovrebbe prevedere: profondità minima dello scavo, tipo di fondo drenante, identificare i materiali e i requisiti (ad esempio durezza, carico medio, range di temperatura. etc.) e soprattutto STILARE LE DATE DI CONSEGNA E LE EVENTUALI PENALI nonchè contenere clausole che vincolino la ditta che compie l'opera a rispondere della performance per un dato periodo di tempo. Un capitolato tecnico ben scritto è una garanzia di riuscita dell'investimento ed evita lo sperpero di soldi pubblici perchè rende IMPOSSIBILE il non completamento dell'opera per inadempienza della ditta appaltatrice
2018-03-08 12:36:12
speriamo che non vadano al governo, altrimenti rischiamo di trovare le buche anche sulle autostrade....
2018-03-07 16:38:23
ed io pensavo che le facessero di notte quelli del PD! Invece sono i 5s che le auspicano per combattere l'inquinamento..mmhhh può essere una soluzione.
2018-03-07 16:39:36
..ma per favore!
2018-03-08 13:45:22
saranno pure battute, ma sono anche cerchioni da cambiare . Ma per caso - per un consenso che non guarda in faccia a nessuno - hanno inciuciato con i gommisti?
17
  • 7,9 mila
QUICKMAP