Roma, rogo nel campo nomadi La Barbuta: fiamme vicine all'aeroporto di Ciampino

di Marco De Risi
Un incendio è divampato nel tardo pomeriggio nel campo nomadi della Barbuta. Si tratta di un rogo di grandi dimensioni alimentato anche dalla sterpaglia e dalla vegetazione nella campagna circostante. La colonna di fumo che si è sprigionata dalle fiamme è visibile da Roma e da tutti i paesi dei Castelli Romani, e ha creato problemi anche all’aeroporto di Ciampino. Un aereo diretto allo scalo romano è stato deviato altrove per scarsa visibilità.
 
 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e alcuni equipaggi della polizia e la protezione civile di Marino e di Ciampino. È stato richiesto l'intervento del soccorso aereo. Ancora non si riescono a determinare le cause del rogo.

Non è comunque la prima volta che i fuochi del campo nomadi mettono a rischio la visibilità dell’areoporto.
Mercoledì 3 Agosto 2016 - Ultimo aggiornamento: 04-08-2016 00:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2016-08-04 08:13:45
Se lo avessi causato io cosa mi sarebbe successo? Perchè a queste persone invece è permesso tutto mentre io debbo pagare le tasse per mantenerli?
2016-08-04 08:12:58
Quale legge ci obbliga a tenerli in italia?
2016-08-04 08:07:05
Siamo arrivati alla fine della sopportazione, sono un popolo icontrollabile hanno preso il controllo del territorio, vivono come vogliono con le loro leggi che nessuno può mettere in discussione, rubano, delinquono, si fanno mantenere dal popolo italiano nonostante posseggono ville affittate viaggiano con auto di lusso, alcuni in Ferrari eppure prendono contributi di povertà dai comuni che hanno negato a gli italiani, questa mondezza di politici Italiani non capiscono che stiamo arrivando alla guerra civili.
2016-08-04 07:54:18
Aspettiamo i commenti del saggio cetha
2016-08-04 00:28:06
Qualche analogia col campo nomadi sulla Pontina?
20
  • 486
QUICKMAP