Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma: a caccia di occasioni nei mercatini

Tra vintage e nuovi talenti al Mercato Monti, in via Leonina
di Anna Franco
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Settembre 2013, 14:38 - Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre, 15:07

L'offerta varia, il pubblico che li frequenta anche, ma lo scopo di chi va in giro per mercatini pur sempre uno: trovare l'oggetto o l'abito inusuale, magari pezzo unico o quasi, a un prezzo onesto e che abbia il plusvalore della ricerca. All'ombra di cupole e monumenti barocchi anche la capitale ha i suoi luoghi e date di incontro per il brocantage in senso lato.

Il mercato di Porta Portese è noto, tanto da essere stato protagonista di canzoni, film e romanzi. Non per questo smette di esercitare quell'ambiguo fascino che fa sì che siano in tanti a svegliarsi assai presto di domenica mattina pur di cercare di fare l'affare, salvo, poi, a volte, tornarsene a mani vuote, ma con gli occhi arricchiti di immagini e sensazioni irripetibili. Il più noto mercato delle pulci romano si svolge tra piazzale Portuense e viale Trastevere, espone veramente di tutto e si svolge tutte le domeniche. Ovviamente, prima ci si mette in cerca e più occasioni si hanno di trovare quello che si cerca o qualcosa che possa piacere.

Altrettanto famoso, ormai, è il Mercato Monti, che prende il nome da uno dei quartieri più ricchi di stimoli di Roma. Si svolge ogni week-end a via Leonina, al coperto, e presenta un inedito e ogni volta diverso mix di espositori. Qui è possibile acquistare la t-shirt o l'abito pezzo unico, la borsa o l'occhiale da sole griffato e rigorosamente vintage o anche piccoli accessori artigianali per la casa, estrosi cappelli, suppellettili e bigiotteria molto particolare. Molti giovani stilisti fanno a gara per esporre qui e Mercato Monti, quindi, ha tutto il merito di far emergere ogni volta nuovi nomi della moda capitolina e si fregia dell'etichetta di talent scout per i giovani artigiani romani e non solo. La merce in vendita è per tutte le tasche, gli accessori griffati costano un po' più del resto, ma è possibile acquistare capi di indubbia personalità.

Altro luogo dove è possibile trovare accessori e abiti dal sapore fresco e giovane è l’Happy Sunday Market del Lanificio in via di Pietralata. Qui vanno forte anche l'artigianato, i dischi e i libri, oltre al vintage e ai nuovi designer in uno spazio di più di 3000 mq dall'aria industriale.

Sembra che si facciano buoni affari con la moda del passato (e non solo) al Circolo degli Artisti, in via Casilina Vecchia, aperto la domenica (informarsi prima, non c'è tutte le domeniche) fino a mezzanotte. Non mancano anche modernariato, collezionismo, oggettistica, vinili e libri.

Per chi è a caccia di vintage una tappa immancabile è anche il mercatino di Borghetto Flaminio, in piazzale della Marina. Qui ogni domenica si accede solo pagando un biglietto d'ingresso (1,60 euro) alla vendita dei rigattieri per hobby e si può sperare di trovare un pezzo griffato proveniente direttamente dal passato.

Solo ogni terza domenica del mese, invece, è valido l'appuntamento a villa Glori, ai Parioli, dove tra vestiti, bigiotteria, prodotti delle famose bancarelle del mercato di Forte dei Marmi, si trovano anche prodotti sardi e arredo. Ma per chi ha necessità o voglia di dare un nuovo aspetto alla propria abitazione, la prima e la seconda domenica del mese, il luogo dove dirigersi è Ponte Milvio, con centocinquanta espositori dediti all'antiquariato e al collezionismo doc. Queste categorie sono ben contemplate anche a piazza Verdi, la quarta domenica del mese.

Nei week-end, insomma, vietato stare seduti sul divano. Meglio armarsi di fantasia, fiuto e di tanta voglia di curiosare, che è la migliore arma per trovare l'oggetto giusto in queste urbane cacce al tesoro. L'affare, forse, non si farà al primo colpo, ma tentare non nuoce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA