SMART WORKING

Parità Virtuosa. Un premio per il welfare che vale

Giovedì 27 Agosto 2020
“Parità virtuosa. Iniziative creative e sostenibili di conciliazione Vita-Lavoro in Lombardia ai tempi del COVID-19” è la proposta del Consiglio per le Pari Opportunità della Regione Lombardia per premiare le attività che hanno favorito iniziative di welfare
Dopo il successo dello scorso anno, il Consiglio per le Pari Opportunità della Regione Lombardia ha presentato la stessa iniziativa con l’aggiunta del riferimento ai tempi di pandemia che stiamo vivendo: Parità virtuosa. Iniziative creative e sostenibili di conciliazione Vita-Lavoro in Lombardia ai tempi del COVID-19. Quest’anno saranno premiate, con un riconoscimento simbolico, le realtà che, nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, abbiano concretamente agevolato i propri dipendenti, in particolare le donne lavoratrici madri, nello svolgimento della prestazione lavorativa sostenendoli nella conciliazione con la vita privata e familiare, confermando le misure già precedentemente adottate e aggiungendone di nuove per fare fronte all’emergenza COVID-19.
La proposta si pone l’obiettivo di far emergere le migliori pratiche adottate in materia di welfare da Associazioni imprenditoriali, sindacali e da singole imprese sul territorio lombardo, tra i più colpiti durante l’emergenza coronavirus, al fine di realizzare condizioni di pari opportunità nel contesto organizzativo e lavorativo.
Le buone pratiche messe in atto saranno selezionate in base ai seguenti criteri:

Welfare aziendale: congedo parentale di maternità e paternità, percorso di comunicazione con l’azienda, prima, durante e dopo il periodo di maternità e paternità, accordi di supporto medico-sanitario tra aziende e strutture socio-sanitarie, rimborso o voucher per: baby-sitting e sostegno alla disabilità, badanti e care givers, asilo aziendale, anticipo del TFR durante l’assenza per maternità facoltativa, partecipazione a programmi di terzi a sostegno della genitorialità in azienda.

Welfare organizzativo: Tempi inclusivi e autonomia nell’organizzazione dei tempi di lavoro: orario delle riunioni, turni di lavoro, slow working,-smart-working.

Parità retributiva: riduzione del divario retributivo di genere a parità di mansione.

Misure eccezionali durante l’emergenza sanitaria Covid-19: congedi e contributi economici straordinari a favore delle famiglie, soluzioni a sostegno delle famiglie con figli durante la chiusura delle scuole, consulenza, comunicazione e formazione specifica in merito allo svolgimento della prestazione lavorativa, messa a disposizione di adeguati dispositivi tecnologici per consentire l’attività lavorativa “da remoto”.

Le azioni meritevoli di riconoscimento saranno presentate in occasione dell’evento di premiazione che si terrà, compatibilmente con la situazione di emergenza sanitaria, presso il Consiglio regionale della Lombardia, il 12 novembre 2020.

Info e preocedure per la candidatura

L'articolo Parità Virtuosa. Un premio per il welfare che vale proviene da WeWelfare.

Ultimo aggiornamento: 7 Settembre, 15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA