Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Francia-Germania 0-1, gol di Hummels
Tedeschi alla 13.ma semifinale mondiale,
la quarta consecutiva: è record

Francia-Germania 0-1, gol di Hummels Tedeschi alla 13.ma semifinale mondiale, la quarta consecutiva: è record
3 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Luglio 2014, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 03:02

La Germania batte la Francia e vola in semifinale per la 13a volta nella propria storia. Il colpo di testa di Hummels, a segno al 12', decide il primo quarto di finale di Brasile 2014 e fa sognare la Mannschaft. Al Maracanà di Rio de Janeiro finisce invece la corsa dei bleus che, fedeli alla tradizione, inciampano davanti all'ostacolo tedesco. Alla vince la squadra più solida, che colpisce alla prima occasione e poi resiste per 80 minuti.

La selezione di Loew non regala uno spettacolo memorabile, ma si guadagna ancora un posto tra le migliori 4 squadre del pianeta. Obiettivo raggiunto al termine di un match che la Germania comincia sul piede dell'acceleratore. I tedeschi provano a prendere in mano le redini del gioco e sembra in grado di schiacciare i rivali nella loro metà campo. In realtà, è la Francia a creare la prima vera occasione all'8'. Valbuena crea scompiglio nell'area di Neuer, Benzema spara a lato.

Il brivido scuote la Mannschaft, che fa centro alla prima opportunità. Punizione da sinistra, Hummels trova il colpo di testa vincente: 1-0 al 12'. Il gol gela i galletti, che faticano ad imbastire una reazione e perdono compattezza, offrendo spazi alle offensive avversarie. Debuchy deve arrangiarsi su Klose, che reclama un rigore per una strattonata, e poco dopo Lloris deve uscire sui piedi di Mueller per evitare guai peggiori. La Francia, con Pogba incapace di incidere, si sveglia solo al 33' e va vicinissima al pareggio: Neuer respinge il diagonale di Valbuena, poi Hummels ostacola il tap-in di Benzema. L'attaccante del Real Madrid non brilla nemmeno al 42', quando vanifica l'invitante cross di Evra colpendo debolmente di testa e appoggiando il pallone sul corpo del solito Hummels. A destra Griezmann viaggia a corrente alternata e la fascia sinistra è la corsia preferita dalla Francia anche in avvio di ripresa. La pressione aumenta, ma la porta di Neuer non corre rischi reali perché Benzema non riceve palloni giocabili e i centrocampisti non arrivano al tiro. La Germania, con l'ingresso di Schuerrle al posto di Klose, punta sulla velocità dei giocatori offensivi per pungere in contropiede.

Al 69' Mueller sveglia Lloris con un diagonale rasoterra dal vertice destro dell'area. I galletti cercano di raddrizzare la situazione con il forcing finale e si sbilancia offrendo praterie alle ripartenze tedesche. Schuerrle ha a disposizione il colpo del k.o. all'82', ma Lloris salva con il piede e tiene aperta la contesa. Neuer è attento al 93' sull'ultimo tentativo di Benzema: pallone respinto, Germania avanti e Francia a casa.

L'ANALISI DELLA PARTITA